Digital Transformation, tutto quello che c’è da sapere

La trasformazione digitale è una disciplina che punta all’integrazione di tutti i processi aziendali con nuove tecnologie digitali che ne potenzino velocità efficienza e redditività.






Una volta definita la Digital Transformation cos è, dobbiamo capire come si agisce per promuoverla. L’avvento delle nuove tecnologie ha ormai, da anni, cambiato il modo di farci affrontare tutti gli aspetti della vita quotidiana, come del lavoro, e continua in questo processo attuando più o meno velocemente un cambiamento culturale.

Questa teoria fa riferimento proprio al cambiamento associato all’adozione della tecnologia in tutti gli aspetti della società. Ma noi ci concentreremo di più su quella legata alle imprese e serve chiarire, che in questo caso, si parla di finalizzazione delle tecnologie digitali, che è più specifica della semplice digitalization.


Digitization e digitalization: facciamo chiarezza

Prima di addentrarci ulteriormente nel capire come agisce la Digital Transformation dobbiamo fare un passo indietro e chiarire le differenze tra termini così simili che potrebbero venire banalmente confusi e commettere errori che possiamo evitare:

·Digitization, è la trasposizione in un formato trattabile digitalmente di oggetti che ho in altre forme. È un processo di elaborazione, di trasformazione.

Esempio: è la scansione di un documento in formato tradizionale che messo dentro uno scanner lo ritrovo in formato elettronico. A questo punto lo posso processare, trasferire, conservare, tutto tramite dispositivi digitali. Posso fare la stessa cosa con dati che possono essere digitizzati e inseriti in un database

·Digitalization, è l’adozione dell’utilizzo di tecnologie informatiche, fatto da un’organizzazione, un’impresa, un settore, un Paese, ecc. È un processo di adozione, di inclusione di tecnologie digitali all’interno di una struttura organizzativa.
br>

Non c’è Digital Transformation senza Digitalization

La digitalization, nella sua storia, in ambito organizzativo, è sempre stata trainata dalle istituzioni come, per esempio, i centri di ricerca, gli ambiti militari, con un adattamento delle tecnologie al mondo consumer. Oggi non è più così, perché si è invertito il paradigma: l’inclusione di tecnologie digitali all’interno di un’organizzazione è guidata dal consumer verso le organizzazioni stesse.

Ciò è avvenuto per via dell’esplosione di tecnologie come quelle degli smartphone e dei tablet che fanno ormai parte della nostra quotidianità; dei cosiddetti ma anche dei wearables (cuffie bluetooth, smartwatch e tracker), delle smart tv con tecnologie 4k o 8k e dei laptop, delle stampanti 3D, dei droni e dei dispositivi di Smart Home.

L’adozione di queste tecnologie nella vita privata, porta in automatico le aziende a dotarsene perché le persone vogliono avere sul lavoro la stessa esperienza che hanno casa. Questo può comportare diversi miglioramenti nel business delle imprese:

·Maggiore flessibilità dei processi e conseguente rapidità nella gestione del business

·Efficienza operativa

·Riduzione dei costi

·Efficacia strategica e commerciale

·Miglioramento del Customer Journey

·Pianificazione e programmazione in tempo reale dei processi

·Semplificazione e razionalizzazione

·Valorizzazione delle risorse umane

Digital transformation come cambiamento di forma

L’abbiamo già definita all’inizio, ma per aiutarci a capire meglio cos’è, possiamo pensarla come un cambiamento di stato, a una trasformazione come quella che avviene dal bruco alla farfalla. Il bruco si trasforma integralmente in farfalla e così avviene anche per la trasformazione digitale di una azienda, magari attraverso un digital transformation manager, che riguarda tutte le sue aree.


Perché è importante la Digital Transformation

Proprio a causa o per merito dei cambiamenti attuati dalla Digital Transformation, le aziende dovrebbero voler modificare il proprio approccio al mercato, producendo nuovi prodotti o servizi in ottica digitale. È importante che le aziende che operano sul mercato abbandonino il modello di business consolidato al quale sono affezionati e che magari è alla base di anni di successi ma che non consente loro di sopravvivere alla fluttuazioni del mercato.

In un momento di crisi economica soprattutto, come quella del 2008 o quella che si prospetta potente nel 2020, a causa anche del covid, bisognerebbe abbandonare quelle strutture rigide che impediscono un adattamento al nuovo scenario. Ci sono tantissime variabili che, in un momento come questo, possono far perdere improvvisamente tutto quello che si è costruito negli ultimi anni:

·Nuove tecnologie

·Nuovi modelli di business

·Aspettative dei clienti

·Nuovi competitor

·Aspettative dei dipendenti

·Start-up


La Digital Transformation è fondamentale?

Al momento si potrebbe ancora rispondere no, che non è fondamentale, ma la risposta potrebbe cambiare anche solo fra pochi mesi. Non è neanche obbligatorio che un’azienda adotti un processo di Digital Transformation. Ognuno fa le migliori valutazioni per la propria attività che devono essere in linea con il proprio business e con le proprie prospettive di crescita. Per capire se la Digital Transformation può essere utile alla propria azienda, si potrebbero verificare se sussistono alcune condizioni:

·Conoscere i sistemi informativi della propria azienda

·Conoscere i propri interlocutori

·Conoscere la strategia digitale che si vuole realizzare

·Avere le conoscenze per attuare la strategia

·Avere tutte le tecnologie utili a gestire il business digitale

·Costruire un Marketing Plan

Le organizzazioni devono sapere che bisogna assumersi i rischi della sperimentazione, dell’adozione delle nuove tecnologie digitali e quindi attuare sostanziali modifiche anche alla cultura aziendale e alle strutture organizzative pregresse. L’approccio con cui un’azienda deve avviare il processo evolutivo deve essere multidisciplinare.


Le strategie di Digital Transformation

Per sfruttare i vantaggi delle nuove tecnologie, le organizzazioni devono essere capaci di sviluppare una strategia di Digital Transformation per costruire collegamenti nelle diverse aree aziendali. Ma come dovrebbe essere un strategia performante?

·Migliorativa, apportare un cambiamento positivo e significativo

·Sistematica, coinvolgere nello stesso momento i diversi asset

·Inclusiva e Collaborativa, prevede la partecipazione attiva di un ecosistema di individui che va oltre la singola organizzazione

·Ciclica, l’applicare un approccio di miglioramento prevede un feedback continuativo che possa mettere in discussione anche la strategia stessa

Per capire le azioni da intraprendere ci viene in aiuto il marketing digitale che è in grado di fornire informazioni e dati fondamentali per il processo di trasformazione. L’impatto della Digital Transformation è prorompente e dovuto maggiormente all’evoluzione dei comportamenti e delle preferenze dei clienti. Per costruire una buona strategia bisogna tenere in considerazione gli elementi costitutivi e i collegamenti che si possono creare tra:

Business e IT

Sempre più spesso è difficile per gli IT capire il linguaggio del CMO (chief marketing officer) e di altri manager aziendali che non rientravano precedentemente nel loro target come i CIO (chief information officer) ma che sono figure complementari che devono costruire una forte relazione tra loro nel processo di Digital Marketing. Per questo motivo le aziende IT ricorrono a consulenze in materia per comprenderle meglio e soddisfare le esigenze di questo nuovo target.

Azienda e processi

È importante per questo creare collegamenti tra digitalizzazione e acquisizione di informazioni per perfezionare i processi e quindi ottenere le giuste informazioni sui clienti. Tenendo in considerazione le mutazioni che il digitale attua sui mercati, favorendo le continue innovazioni, le aziende devono essere perennemente concentrate sulla ricerca e la sperimentazione di nuovi strumenti e tattiche.

Dipendenti e team di lavoro

Il primo punto fondamentale all’interno dell’organizzazione di un’azienda è la costruzione delle connessioni interne tra dipendenti. Brain storming, brifieng, team meeting, ecc, possono migliorare la condivisione di idee anche tra le diverse aree di lavoro aziendali. La collaborazioni tra i diversi team di lavoro, infatti, può ottimizzare i risultati e le performance.

Identità aziendale e nuovi ecosistemi

Conoscere l’identità della propria azienda è importante per poterla raccontare con gli strumenti e i mezzi di comunicazioni offerti dal digitale. Ma trovare anche nuovi flussi di entrate collegando i sistemi di valore e costruendo collegamenti è fondamentale, ed è reso possibile da una realtà tecnologica che ruota sempre più intorno a dati, ai software e alla connettività.

Tecnologie e user experience

Oggi creare collegamenti tra le tecnologie esistenti e quelle emergenti è molto importante per conoscere i propri clienti e capire cosa hanno bisogno, per essere in grado di costruirgli la migliore user experience possibile.


I 6 pilastri della Digital Transformation

Come è già emerso, la trasformazione digitale non può avvenire senza la digitalizzazione ma è anche vero che non riguarda solo la tecnologia ma permea la cultura aziendale. Per questo le aziende devono ricordarsi che la Digital Transformation richiede di ripensare alla trasformazione come cambiamento permesso dalla tecnologia che è possibile solo se si costruisce la giusta cultura digitale. Qui alcuni libri per approfondirla.

Lo scheletro del successo di un progetto di Digital Transformation può essere formato dai cosiddetti 6 pilastri:

1.Cambiamento, lo ripetiamo, non esiste trasformazione senza cambiamento. La Digital Transformation è un processo continuo e implica che strumenti e ambienti siano facilmente adattabili e modificabili e alle necessità del momento. L’adozione progressiva dell’automazione del lavoro ha portato velocità, efficienza e riduzione degli errori

2.Innovazione, trasformazione e innovazione non sono la stessa cosa, ma perché ci sia una trasformazione bisogna che ci sia innovazione. La responsabilità di orientare questa innovazione è data al CEO che deve definire obiettivi chiari e strategici, che seguano la vision dell’azienda. Non deve essere lui l’innovatore ma deve formare e guidare il team di responsabili del cambiamento, composto da: CDO(Chief Digital Officer), CFO, CIO, Risorse Umane, IT e marketing. Loro devono trovare nuove soluzioni, adottare nuove tecnologie e proporre nuove strategie

3.Cultura, la Digital Transformation non avviene se manca la giusta cultura aziendale. Bisogna, infatti, creare un ambiente in cui le esperienze dei dipendenti e dei clienti siano il motore trainante, dove il cambiamento è programmato e l’innovazione è al centro dell’attenzione

4.Leadership, la Digital Transformation richiede una leadership forte. Senza una capo da seguire i dipendenti non saranno motivati ad attuare i cambiamenti previsti e a essere proattivi

5.Persone, Le persone hanno un ruolo chiave all’interno della trasformazione digitale. Qui diventa fondamentale il lavoro delle Risorse Umane che non devono più cercare di far assumere e formare personale con competenze specifiche, ma devono trovare soggetti con competenze transversali e mentalità aperta. Problem solving e resilienza sono solo alcune delle soft skills che sostengono l’azienda nell’intraprendere il cambiamento

6. Customer Experience, il cliente è sempre essere alla base di tutto. Le imprese non dovrebbero mai dimenticare che si investe nella Digital Transformation e nell’innovazione per il cliente. La customer experience deve essere determinante nella definizione della mission dell’azienda


I trend della Digital Transformation

Internet of Things

Con Internet of Things (IoT) si intende un percorso nello sviluppo tecnologico in base al quale, attraverso Internet, ogni oggetto della quotidianità può acquistare una sua identità nel mondo digitale. È una tecnologia che permette di massimizzare la capacità di raccolta e di utilizzo dei dati da molteplici sorgenti a favore di una maggiore digitalizzazione e automazione dei processi. L’obiettivo è quello di riuscire a sfruttare sempre più e sempre meglio i miliardi di dati che derivano dalla connessione alla rete di questi strumenti

Analytics e Big Data

Attraverso sofisticate analisi di business, i big data hanno il potenziale di fornire alle imprese alcune intuizioni sulle condizioni di mercato, sul comportamento dei clienti, per rendere l’attività decisionale più efficace e veloce rispetto alla concorrenza.

Analisi approfondite portano ad algoritmi predittivi che, servendosi di strumenti di profilazione e social plugin, possono fornire risultati estremamente precisi. Nell’ottica di trasformare ogni azienda data driven, guidata dai dati e in grado di prendere decisioni basate su fatti oggettivi, non più su sensazioni personali. Nuovo approccio che sta investendo soprattutto le Pubbliche Amministrazioni

Edge Computing in contrapposizione al Cloud Computing

L’Edge Computing è un modello di calcolo distribuito i dati vengono elaborati dal dispositivo stesso invece di essere trasmessi al data center. Questo processo consente di rendere ancora più veloci i flussi dei dati che quindi vengono elaborati in tempo reale. Una modalità che consente di diminuire l’utilizzo della larghezza della banda della rete internet e causare la diminuzione dei costi. Contemporaneamente aumenterebbe anche il livello di sicurezza dei dati che non dovrebbero mai passare in un cloud pubblico.

Il 5G

La tecnologia di quinta generazione della telefonia, ormai adottata in molte parti del mondo e timidamente approdata anche in Italia, anche se la rete non è ancora pronta, permetterà ai provider mobili di accelerare i loro processi. Appena sarà adottato su larga scala avrà un impatto ancora più rivoluzionario nel sistema delle connessioni

AI e Machine Learning
L’intelligenza artificiale e il Machine Learning, un suo cluster, sono tra le tecnologie trainanti della Digital Transformation del presente e, soprattutto, del futuro. Mentre l’intelligenza artificiale (AI) è la capacità di un computer di “pensare” come un essere umano, il Machine Learning è la capacità di poterlo fare in autonomia, più o meno totale. L’AI si trova già a un buon livello di sviluppo mentre il Machine Learning è ancora un campo tutto da sperimentare e innovare.

Blockchain
La blockchain, tra le tecnologie in grande ascesa della Digital Transformation, si basa su un meccanismo di consenso distribuito unito alla crittografia, per fornire un registro verificato, verificabile e inalterabile di transazioni sicure. Questa tecnologia si può applicare indiversi settori, dal finance alla sanità.