Chi è e cosa fa il Direttore Marketing (CMO)

Chi è e cosa fa il Direttore Marketing (CMO)

Il Marketing Manager è una figura fondamentale del Digital Marketing. È colui che coordina, segue e gestisce tutte le attività relative al lancio e alla vendita di un prodotto o servizio

Le funzioni del Direttore Marketing cambiano da azienda ad azienda, soprattutto in base al settore, ma di sicuro dev’essere uno stratega perché è colui che intuisce le esigenze dei clienti e delle imprese con cui collabora per sviluppare e promuovere nuovi prodotti e servizi adeguati alle richieste senza perdere di vista il mercato di riferimento. Tra i suoi compiti c’è anche quello della definizione delle strategie di marketing al fine di incrementare il profitto dell’azienda e, al giorno d’oggi, non può non avere competenze di digital marketing.

Cosa fa un Direttore Marketing

Un Direttore Marketing inizia ogni sua attività partendo dallo studio del mercato di riferimento e dei competitors, definisce accuratamente il pubblico target, segue sviluppo e test del prodotto e conosce le analisi dei suoi punti di forza e di debolezza. Sulla base delle analisi e dei dati raccolti, sviluppa un piano di marketing strategico.

Il Marketing Manager stabilisce dei KPI (Key Performance Indicators) con cui valuta l’efficacia delle azioni di marketing e il grado di fidelizzazione dei clienti. Il controllo costante consente di intervenire rapidamente nel caso le campagne marketing non portino ai risultati previsti, di identificare nuovi trend e opportunità e, in generale, di prendere decisioni data-driven riguardanti le strategie da adottare per il futuro.

Inoltre, si deve preoccupare di gestire il personale che lavora alle attività di marketing, collaborando con le HR per la selezione e formazione del personale che poi lavorerà a stretto contatto con lui. Il CMO si relaziona – nelle aziende vocate alla Digital Transformation – col Digital Transformation Manager, ma anche con i suoi pari, come il CIO, il COO, il CFO e, a livello più alto in gerarchia, col CEO.

Le competenze del Direttore Marketing

Quella del Direttore Marketing è senza dubbio una figura molto importante in un’azienda e quasi sempre riporta direttamente se non alla più alta carica della compagnia, alla seconda. Per questo chi viene scelto per questo ruolo deve essere una persona molto informata, curiosa ed elastica, ma soprattutto:

  • deve conoscere il mondo della comunicazione, così come quello produttivo e quello commerciale;
  • saper interpretare i mutamenti del mercato
  • deve avere conoscenze di economia politica, aziendale e di diritto commerciale;
  • capacità di strategia, pianificazione, direzione ed organizzazione del marketing;
  • ottima conoscenza dell’inglese e in generale di una lingua straniera;
  • conoscenze di tecniche di comunicazione;
  • capacità comunicative;
  • problem solving;
  • capacità negoziale
  • analisi, di sintesi e di anticipazione;
  • capacità di gestire un marketing team;
  • costante aggiornamento.

Leggi anche: Digital Marketing, tutto quello che c’è da sapere

Direttore Marketing e Digital Marketing

Nel 2020 la conoscenza del web marketing è ormai imprescindibile. Il mercato di riferimento è cambiato e il Direttore Marketing non può rimanere indietro.

La tecnologia:

  • permette di costruire la strategia
  • è il mondo dove i potenziali clienti passano la maggior parte del loro tempo
  • permette di ottenere feedback immediati

Non conoscere la tecnologia significa non essere in grado di soddisfare le richieste dei clienti e dell’azienda. Di conseguenza un direttore marketing deve oggi puntare sull’innovazione e sulla conoscenza professionale. Il marketing non è più l’analisi di pochi dati e il lancio di una campagna promozionale.

Ora si devono analizzare montagne di dati, rapidamente, per poter essere presenti su tutti i fronti: sito, social, e-mail marketing, banner e, ancora, non vanno del tutto dimenticati i canali tradizionali.

Differenze tra passato e presente

Rispetto a pochi anni fa il marketing è diventato sempre più preciso e misurabile in termini sia di ROI sia di visibilità. Fino a qualche anno fa si pianificava una campagna pubblicitaria che veniva trasmessa in televisione, radio o affissa sui cartelloni pubblicitari delle città per poi sperare che venisse vista/sentita dal proprio target.

Non era chiaro e non era facilmente quantificabile il vero ritorno dell’investimento. Non si poteva sapere quante persone l’avessero vista e chi erano poi le persone che compravano il prodotto o il servizio.

Al giorno d’oggi, grazie alle tecnologie, si sa esattamente tutto: se l’investimento genere utili, così come quale è il canale preferito per procedere all’acquisto e il target è composto da uomini tra i 20 e 30 anni o se lo è da donne oltre i 65 anni.

Come diventare Direttore marketing

Per diventare Direttore marketing nessuna strada è esclusa ma il percorso più lineare è sicuramente quelle del conseguimento di una laurea, in economia e marketing o, in alcuni casi, in scienze della comunicazione.

Laurea non coincide con successo, è bene cercare i corsi migliori in termini di approfondimento degli argomenti, delle nozioni e delle strategie fondamentali del marketing.

Spesso chi intraprende questa strada sceglie di specializzarsi con master, ma è l’esperienza che migliora le competenze.

La carriera di un Direttore Marketing: tempistiche

È raro diventare marketing manager nel giro di due anni, è più naturale che questo ruolo lo si riesca a ricoprire dopo circa 4-6 anni di esperienza. Il tempo non deve sembrare esagerato perché è necessario maturare l’esperienza necessaria per conoscere i processi aziendali per gestire al meglio le responsabilità ricadranno su di esso.

Chi vuole diventare Direttore Marketing deve essere capace a gestire lo stress e tutte le le sfide che gli si pongo davanti.

Direttore Marketing: la retribuzione

Ogni azienda che offre un prodotto o servizio ha bisogno di un digital marketing manager, quindi è un ruolo che può essere ricoperto in qualsiasi settore.

In base alla struttura aziendale, in cima alla gerarchia del marketing potranno esserci una o due posizioni: Direttore Marketing o Marketing Manager. Spesso le due figure coincidono, tranne che nelle realtà multinazionali dove invece c’è una differenza sia sulle responsabilità, sia sullo stipendio.

Lo stipendio medio di un Direttore Marketing in Italia è intorno ai 123.000€ lordi all’anno, che corrispondono a circa 5.300€ netti al mese.

La retribuzione di un Direttore Marketing può partire da uno stipendio minimo di 65.000 € lordi all’anno, ma lo stipendio massimo, che verosimilmente potrebbe essere percepito da un direttore marketing con 20 anni di esperienza, può superare i 170.000€ lordi all’anno.

Come trovare gli annunci di lavoro

I bravi Direttori Marketing possono essere “famosi” nel settore e di conseguenza contesi dalle varie aziende ma non sempre basta. Oltre al job posting aziendale o altre piattaforme, LinkedIn può essere un buon alleato per trovare le offerte di lavoro giuste per la propria esperienza.

Read this post in English

One comment on “Chi è e cosa fa il Direttore Marketing (CMO)

  1. Ale on

    Credo davvero che l’aggiornamento costante, soprattutto in questo periodo, sia davvero fondamentale. E sicuramente un buon direttore marketing deve avere alle spalle molti anni d’esperienza!

Commenti chiusi.