Pubblicità famose, quali sono le più interessanti ed efficaci

Pubblicità famose, quali sono le più interessanti ed efficaci

Chi non ricorda la bambina con un impermeabile giallo che salva un gattino sotto la pioggia? Alcuni spot restano impressi nella memoria. Vediamo quali sono le pubblicità famose che hanno ottenuto maggiore successo

Ci sono spot pubblicitari che hanno segnato un epoca. Quando ancora non esistevano i social network, i messaggi promozionali passavano in televisione lasciando un’impronta indelebile. Nel corso del tempo l’advertising è cambiato radicalmente, a partire dal canale. Vediamo alcune delle pubblicità famose più interessanti ed efficaci: piccole opere d’ingegno a cavallo tra il cinema e il marketing, capaci di resistere al passare del tempo.

Pubblicità famose: Dove c’è Barilla c’è casa

Uno dei messaggi pubblicitari che hanno fatto la storia. A cavallo tra gli anni 80 e gli anni 90 Barilla realizzò una serie di spot legati dallo stesso, indimenticabile claim: “Dove c è Barilla, c’è casa”. Una delle pubblicità più famose della serie ha come protagonista una bambina con un impermeabile giallo che salva un gattino durante una giornata di pioggia. Una colonna sonora perfetta tocca le corde dell’emozione, evocando sentimenti legati alla famiglia, all’affetto, all’infanzia. Il brand Barilla, da allora, è associato alla famiglia tradizionale.

Apple – Think Different

Famosa tra la fine degli anni 90 e i primi anni 2000, “Think different” è una delle pubblicità più iconiche e replicate al mondo. Nel 1997 Steve Jobs decise di rilanciare il brand Apple, che allora non funzionava a dovere, valorizzandone la diversità. Con uno spot, riuscì nell’impresa di creare una nuova identità. “Think different” costruisce l’immagine di Apple e la spiega ai suoi consumatori. Si rivolge “ai folli, agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane. A tutti coloro che vedono le cose in modo diverso”.

Protagonisti dello spot, i volti più iconici della musica, della politica, della scienza, dello sport di tutti i tempi. Sullo schermo scorrono le immagini di Muhammad Alì, Albert Einstein, Bob Dylan, Martin Luther King, John Lennon, Mahatma Gandhi, Picasso, solo per citarne alcuni. Apple prende posizione, diventando per sempre “altro”, l’alternativa per eccellenza. “Perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero”.

Coca Cola – I’d like to buy the world a coke

Tra le pubblicità famose non poteva non rientrarne almeno una di Coca Cola. Il direttore creativo di Mc Cann-Erickson, Bill Backer, un giorno notò, in un aeroporto, un gruppetto di giovani che sorseggiavano Coca Cola in un clima allegro e sereno. Così arrivò l’ispirazione: la bibita non serve solo a dissetarsi, ma è qualcosa in più, che accomuna tutti, una “magia” in grado di annullare le distanze tra le persone.

Nacque così il motivo orecchiabile “I’d like to buy the world a coke”, colonna sonora di uno degli spot pubblicitari che ha segnato un epoca. Il successo fu tale che più di 100mila consumatori scrissero a Coca Cola per complimentarsi. E ovviamente le vendite si impennarono. Con l’approvazione degli autori, i primi 80mila dollari guadagnati dai diritti della canzone furono donati all’Unicef.

Adidas – Impossibile is nothing

Impossible is nothing” è lo slogan di uno spot divenuto famoso, lanciato da Adidas nel 2004. Lo spot mescolava le immagini di Muhammad Alì impegnato in uno “scontro” con la figlia Laila, pugile anche lei. Il primo video di una serie dal messaggio chiaro: non bisogna mai arrendersi: “Parole come non posso, non ci riesco o è impossibile non esistono”. Dopo quel primo video, sull’onda del successo Adidas ne produsse altri, sempre mostrando in parallelo campioni e atleti di ogni tempo.

Campari – Red Passion

Con le pubblicità della serie Red Passion, Campari pone l’accento sull’emozione e sull’impatto memorabile di un istante. La carica di sensualità e di erotismo è forte, ma non diventa mai volgare. Protagoniste attrici e modelle famose in ambienti lussuosi dominati dal colore rosso. Il rosso del drink, non a caso, è il simbolo dell’amore e della passione.