Cos’è e come si pratica il digital design

Cos’è e come si pratica il digital design

Il digital design è la progettazione grafica dei contenuti in ambiente web: siti, app, social media. Ogni elemento deve essere realizzato in modo da essere intuitivo, attraente  e facile da utilizzare

Oggi il design è ovunque: nei mobili, nelle grafiche, nella copertina di un libro, nella confezione di un prodotto, negli spot pubblicitari e naturalmente nelle interfacce di un’applicazione o sito web. Il digital design combina abilità creative, tecniche e informatiche per dare vita a grafiche, animazioni e progetti per il web.

Che cos’è il digital design

Con il termine digital design si indica il processo di progettazione e sviluppo in ambiente web. Il digital design è oggi profondamente orientato alla user experience. Si concentra quindi soprattutto sulla creazione di pagine web, app e interfacce coinvolgenti, intuitive e attraenti. Si applica a tutti i canali digitali, che devono essere sempre riconoscibili e coerenti fra loro, e allo stesso tempo dotati della propria specificità.

Il digital design riguarda anche la comunicazione sui social media, che ha bisogno di una progettazione vivace e differente rispetto a quella pensata per un sito web. Spesso, nella pratica, si tratta di progettare e sviluppare un nuovo design dal principio. Talvolta è invece necessario lavorare allo stile grafico preesistente di siti web o video, rinnovare l’immagine aziendale, i loghi, i banner e così via.

Le competenze del digital designer

È facile confondere il ruolo del digital designer con quello di un grafico o di uno sviluppatore web. In realtà, il digital designer deve avere le competenze di entrambi, sommate a esperienza in ambito di digital marketing. Oltre a una visione d’insieme che gli permetta di realizzare un progetto coerente con l’immagine e la strategia di comunicazione del brand. Nella sua attività, lavora sulla progettazione di siti web, app, banner pubblicitari e altri contenuti online per diversi settori. In alcuni casi può avere competenze anche di modellazione 3D o animazione 2D.

Il digital designer deve saper realizzare lading pages, sviluppare materiale per il content marketing e lavorare anche in linguaggi come HTML5, CSS3 e JavaScript. Infine, ma non meno importante, il digital designer ha anche un’indole artistica o creativa. Oppure, o in aggiunta, collabora con artisti e illustratori per aggiungere un tocco di originalità al suo lavoro. A livello pratico questa figura può essere impiegata nelle agenzie di comunicazione, case di produzione di video games, dipartimenti marketing aziendali, studi cinematografici o web agency.