Come creare un gruppo su WhatsApp

Come creare un gruppo su WhatsApp

Le chat collettive sono sempre più diffuse sulle app di messaggistica istantanea. Sono facili da usare e si prestano a molti usi. Vediamo allora come creare un gruppo su WhatsApp

I gruppi su WhatsApp sono un modo molto comodo e veloce per comunicare. Si possono usare a scopo personale o professionale, per comitive di amici o per organizzare un evento pubblico. Pensiamo ai gruppi per programmare cene tra amici, i gruppi scolastici, dei colleghi di lavoro, legati ad uno sport o a un hobby. Ma come creare un gruppo WhatsApp? I gruppi di messaggistica istantanea ormai sono molto utilizzati, talvolta abusati. L’importante è farne buon uso. Ricordando che è sempre possibile cancellarsi da un gruppo ed eliminarlo (ma non senza farsi scoprire).

Creare un gruppo su WhatsApp è davvero facile, ma forse ci sono alcuni dettagli che ancora non conoscete. Vediamo quali sono, partendo da come si crea un gruppo su WhatsApp. Vedremo poi come si crea un gruppo WhatsApp con se stessi e come creare un gruppo con link e invitare persone delle quali non si possiede il numero. Scopriremo infine come funzionano i broadcast e come creare gruppi nei quali solo gli amministratori possono inviare messaggi.

Come si fa a creare nuovo gruppo su WhatsApp?

Se vi state chiedendo come fare un gruppo su WhatsApp, ora vedremo la procedura passo dopo passo. La procedura è molto simile su Android e su iPhone, cambiano solo piccoli dettagli intuitivi.

Diamo per scontato che abbiate scaricato l’app di WhatsApp sul vostro smartphone. Per prima cosa dovete dunque accedere al menu chat collocato in alto e, dopo aver cliccato sul simbolo della nuvola, selezionate l’opzione “nuovo gruppo”.  Oppure, nella schermata chat, cliccate  sull’icona dei tre puntini in alto a destra e selezionate l’opzione “nuovo gruppo”. Ora scegliete i contatti che volete facciano parte della nuova chat da un minimo di 1 utente fino a un massimo di 256 persone. Questi contatti dovranno già essere registrati nella vostra rubrica. Poi scrivete il nome del gruppo di WhatsApp, in modo da identificarlo. E, se volete, inserite una immagine che lo rappresenti. Potete sceglierla dalla galleria, scattare una foto al momento, utilizzare una emoji o una immagine scaricata dal web.

Ora che avete creato la chat di gruppo, scegliete se utilizzare i messaggi effimeri di WhatsApp, ovvero quei messaggi che scompaiono dopo un tot di tempo dal momento dell’invio. Se volete attivare questa opzione dovete spuntare la voce “messaggi effimeri” scegliendo tra 24 ore, 7 giorni e 90 giorni come tempo di scadenza. A questo punto, cliccate sul segno di spunta in basso a destra. Ora siete pronti a chattare con tutti i componenti del vostro gruppo. Ricordate che potrete sempre aggiungere nuovi membri al gruppo, così come eliminarli.

Come si crea un gruppo WhatsApp con se stessi?

Ora che abbiamo visto come creare gruppo su WhatsApp, passiamo ad una particolare opzione. Per creare un nuovo gruppo serve un partecipante almeno. Quindi, per creare un gruppo con sé stessi, cioè senza altri partecipanti, l’unica strada è creare un gruppo con una persona e poi eliminare l’unico partecipante del gruppo. In questo modo rimarrete i soli in una chat che potrete usare ad esempio per i vostri appunti, o come credete opportuno. Per rimuovere il membro del gruppo basta cliccare sul suo nome e selezionare l’opzione “rimuovi”. Oppure potete chiedere all’altra persona di lasciare il gruppo, l’esito è lo stesso.

Creare gruppo WhatsApp con link

È possibile creare un gruppo WhatsApp con un link. Perché farlo? Perché così potrete aggiungere anche persone delle quali non avete il numero di telefono in rubrica. Prima dovrete creare un gruppo come spiegato nel primo passaggio. Una volta all’interno della chat collettiva, accedete alla sezione relativa al numero dei partecipanti e cliccate sull’opzione “invita tramite link” o “invita nel gruppo tramite link”. A questo punto cliccate su “copia link”: ora lo potrete inviare a chi desiderate. Oppure, scegliendo “condividi link”, lo potrete inviare direttamente tramite altre app come Facebook, Instagram o anche tramite email.

Questa procedura serve quindi anche per creare gruppo WhatsApp senza numero in rubrica o per ampliarlo a nuovi partecipanti. Se volete, cliccando su “codice QR”, otterrete anche un codice che permetterà a chiunque lo inquadri di entrare nel gruppo direttamente. Se poi dovessero presentarsi dei problemi, o se il link arrivasse a qualcuno che non volete fare entrare nel gruppo, potete sempre reimpostarlo e rifarlo da capo. Infatti, una volta comunicato il link, chiunque potrà aggiungersi direttamente senza necessità di una approvazione.

Nominare gli amministratori

Chi crea il gruppo ne è anche l’amministratore. Lo stesso amministratore può poi attribuire questa carica anche ad altri membri, semplicemente entrando nell’elenco degli utenti che ne fanno parte. Così, anche altre persone potranno ad esempio aggiungere nuovi utenti al gruppo. Ogni chat collettiva sull’app può avere un numero illimitato di amministratori: anche tutti i componenti possono esserlo. Non è invece altrettanto facile “liberarsi” della carica di amministratore ed affidarla a qualcun altro. L’unico modo è cancellare tutti gli appartenenti al gruppo tranne la persona alla quale si vuole affidare la carica, abbandonare il gruppo a propria volta e chiedere al solo rimasto di aggiungere tutti da capo. Una procedura un po’ macchinosa, ma anche l’unica possibile.

Come si crea un gruppo WhatsApp dove può scrivere solo l’amministratore?

Volete creare gruppo WhatsApp di sola lettura, in modo cioè che solo amministratori del gruppo possano avere l’autorizzazione all’ invio messaggi? Per farlo, entrate nel gruppo che vi interessa e cliccate sul nome del gruppo. Andate su “impostazioni” e selezionate l’opzione “invio messaggi”. Infine, scegliete “solo amministratori”. Per salvate le modifiche cliccate su “salva”. Ecco fatto, ora solo l’amministratore potrà inviare messaggi (o gli amministratori se sono più di uno) mentre i partecipanti potranno solo leggerli. In questo modo avrete creato un gruppo particolare, quasi una sorta di newsletter.

Gruppi e spunte blu

Come sapete, a meno che abbiate disattivato questa opzione, se visualizzate un messaggio in chat chi l’ha inviato vedrà le “famigerate” spunte blu. Ma come funziona in una chat di gruppo? Semplice: la doppia spunta significa che il messaggio è stato correttamente inviato a tutti. La doppia spunta blu significa che tutti i componenti del gruppo lo hanno letto. Quindi, finché anche soltanto un membro del gruppo non avrà letto il messaggio, le spunte non diventeranno blu.

Che differenza c’è tra gruppo e broadcast?

L’opzione broadcast di WhatsApp consente di mandare un messaggio a diverse persone allo stesso tempo. Si differenzia, però, dalle chat di gruppo e si utilizza soprattutto a scopi promozionali. Ad esempio, per invitare tante persone ad un evento. Infatti, quando si invia un messaggio broadcast, gli utenti possono rispondere solo a chi lo ha inviato. Gli altri iscritti alla lista non riceveranno la risposta: si tratta di una comunicazione “da uno a molti”. Nel broadcast manca quindi proprio l’elemento centrale del gruppo, cioè la discussione pubblica, ma può essere in alcuni casi un’alternativa molto utile: dipende sempre da qual è l’obiettivo.