Che cosa fa un Seo specialist

Che cosa fa un Seo specialist

Il SEO Specialist è un figura professionale sempre più richiesta, che aiuta l’azienda a posizionarsi sui motori di ricerca con le keyword più pertinenti. E non solo.

Chi è il SEO specialist?

È un’analista versatile capace di evolversi e il migliore alleato di un business che punta sulla ricerca organica. I consulenti Seo devono riuscire a fare arrivare traffico qualificato verso il sito web del cliente, o dell’azienda in cui lavorano, posizionandolo nelle prime pagine dei motori di ricerca (Google, Yahoo, Bing, Baidu, ecc) grazie a parole chiave strategiche.

Il posizionamento di una pagina, in alto, tra i primi posti dei risultati che escono in seguito a una ricerca web, è un risultato basilare per qualsiasi tipo di organizzazione.

Seo specialist: cosa fa?

I suoi compiti sono svariati e le sue competenze vanno dal web marketing alla web analytics:

  • Identifica gli obiettivi aziendali
  • Analizza il sito web (SEO Audit), controllando il traffico e il ranking delle pagine di destinazione, la navigazione, il comportamento degli utenti, il contenuto, le queries che generano traffico e i sistemi di linking interno ed esterno
  • Analizza i fattori SEO on-site e off-site del sito in esame
  • Verifica il posizionamento dei competitors nei motori di ricerca
  • Deve saper interpretare le SERP (le pagine risultanti dai motori di ricerca) ed elabora, quindi, una strategia per migliorare il proprio ranking nella SERP
  • Può pianificare e implementare campagne di link building e link earning, intervenendo per ottimizzare i contenuti, cambiando immagini, video e testi oppure e scrivendo nuovi contenuti SEO oriented
  • Deve saper utilizzare i principali analytics tool, come Excel e veri e propri strumenti di analisi tecnica
  • Cura l’attività di monitoring dei risultati con Google Trend, Google Analytics e Google Search Console

Una responsabilità che rimane al SEO Specialist è quella di redarre periodicamente report sul lavoro svolto. Nella SEO, non è possibile che un risultato rimanga immutato nel tempo e questo, se da una parte porta a un continuo controllo, dall’altro offre costanti opportunità di miglioramento.

L’esperto SEO dev’essere in grado di effettuare questo controllo continuo; grazie ai già citati SEO tool riesce a seguire l’andamento delle performance, con indicatori come:

  • Numero di utenti e sessioni
  • Tempo sul sito
  • Numero di click
  • Quante condivisioni sui social media
  • Tasso di conversione
  • Numero di pagine per visita
  • Indicizzazione delle pagine create
  • Fluttuazioni del posizionamento sui motori di ricerca

Gli esperti SEO devono conoscere l’andamento degli algoritmi dei motori di ricerca per creare siti web e contenuti capaci di scalare la SERP approfittando delle regole del loro funzionamento, rispettando però le linee guida della SEO.

In particolare, questa pratica, tra gli esperti, è definita: White Hat SEO da contrapporre alla Black Hat SEO, che sfrutta i vuoti degli algoritmi violando la linee guida dei motori di ricerca per migliorare il posizionamento abusivamente.

Leggi anche: Digital Marketing, tutto quello che c’è da sapere

Uno o più Seo Specialist?

Abbiamo visto insieme quante attività devono essere seguite dagli specialisti SEO, se all’inizio questa figura combaciava con un’unica figura professionale, è vero che oggi, in base anche alla ampiezza dell’organizzazione e all’obiettivo finale di questa, sia possibile che ci siano più persone a occuparsi dei vari processi. In alcune aziende, perciò, non è difficile vedere all’opera diversi consulenti SEO:

  • SEO strategist. Colui che coordina il team e, spesso, coincide con il referente per il cliente e gli altri protagonisti del successo del sito web
  • Content manager. È la persona che studia i contenuti migliori dopo aver ricevuto le indicazioni dal SEO strategist e di ottimizzazione dei testi
  • Esperto di Link Building. La sua attività consiste nel creare artificiosamente alcuni link (backlinks) su altri siti web che puntino al nostro
  • SEO analyst. È un esperto di web analysis, si occupa dei report che aiutano il SEO strategist a capire come muoversi
  • SEO developer: si occupa di ottimizzazione tecnica (gestisce l’indicizzazione, ottimizza il nome dei file, riduce il peso delle immagini, presenta URL ottimizzate, cura la velocità del server, gestisce la cache del sito web, ecc)

Queste sono solo alcune figure che si possono trovare in un gruppo di lavoro ma non è detto che ci siano tutte e che non ne esista qualcuna ancora più specifica. Più cresce il business, più ci saranno persone dedicate a mantenere un buon posizionamento sul web

SEO specialist e user experience

È indispensabile, per l’esperto SEO, assistere la creazione della user experience. Lo fa curando la velocità del sito e del conseguente caricamento delle pagine, anche da mobile, studiando la configurazione dei contenuti per offrire al visitatore quello di cui ha bisogno, ma capta anche il suo search intent.

Per questo c’è bisogno di precisa strutturazione dei testi, del titolo, del contenuto, di tag efficaci e di corretta struttura di link interni in grado di accompagnare l’utente verso ulteriori approfondimenti.

Diventare SEO specialist

Non bisogna spaventarsi ma di sicuro per diventare dei bravi esperti SEO è meglio studiare, ma come fare? Non serve essere laureato in nessuna facoltà particolare, anche se una laurea in marketing o informatica, possono essere una buona base di partenza. Ci sono molte strade per cominciare l’attività di consulenti SEO, non esiste un vero percorso prestabilito o, al momento, un titolo che vi permetta inequivocabilmente di ricoprire quel ruolo. Un buon percorso da seguire prima di proporsi come tali, potrebbe essere:

  1. Seguire un corso SEO in aula, in azienda o online, che fornisca competenze di web design, di produzione di contenuti per il web, ecc
  2. Leggere e studiare libri sull’argomento, è una disciplina che richiede il continuo aggiornamento
  3. Leggere articoli e seguire blog di settore
  4. Se si ha un sito, provare a mettere in pratica quanto studiato

Seguire un buon corso SEO non è imprescindibile ma è sicuramente consigliato, perché diventa un ottimo punto di partenza per incamminarsi verso il fantastico mondo dell’ottimizzazione dei motori di ricerca. Un corso fatto bene, però, deve offrire una strategia come esempio da seguire; deve fornire delle fonti accreditate da cui imparare e crescere; deve spiegare come usare gli strumenti di analytics ma anche i social network

Dove lavorano i SEO specialist?

La sua collocazione naturale è nelle web agency che si occupano di web marketing e SEO curando l’ottimizzazione dei siti web dei clienti. Possono essere consulenti esterni oppure dipendenti interni di una azienda.

Le opportunità di specializzazione e di crescita professionale sono svariate: si va dalle posizioni più analitiche come quella del SEO Analyst fino ad altre di responsabilità o gestionali come il SEO Manager, per esempio. C’è chi, invece chi diventa poi esperto di SEM (Search Engine Marketing) o chi diventa Local SEO, ma è inutile descriverle tutte perché con il passare dei mesi nascono sempre nuove professioni che necessitano dello specialista dedicato.