Schede prodotto e-commerce: cosa sono e come farle

Schede prodotto e-commerce: cosa sono e come farle

Le schede prodotto di un e-commerce svolgono una funzione cruciale: oltre a fornire tutte le informazioni necessarie, veicolano i valori del brand e se ben realizzate possono convincere l’utente a procedere con l’acquisto. Ecco come strutturarle al meglio

Le schede prodotto rappresentano il cuore di un e-commerce nonché uno degli elementi portanti della user experience. Esse infatti descrivono l’oggetto in vendita e possono spingere l’acquirente a completare il processo di acquisto. Una scheda prodotto deve per prima cosa fornire tutte le informazioni utili. Ma non solo. La scheda prodotto può anche diventare veicolo di una narrazione più ampia, capace di trasmettere valori e di emozionare. Per questo, nella costruzione di un’e-commerce, una particolare attenzione va sempre dedicata ai contenuti di ogni singola scheda.

Cosa sono le schede prodotto

Le schede prodotto contengono le descrizioni, con testo e immagini, dei singoli prodotti in vendita su uno shop online. Esse contengono naturalmente il nome del prodotto, una scheda tecnica quando necessario, o comunque tutte le informazioni pratiche e basilari. Insieme a una spiegazione più discorsiva dell’oggetto in vendita. Ogni scheda prodotto è unica: deve essere esaustiva ma non troppo prolissa, efficace ed avvincente. La scheda prodotto deve inoltre risultare chiara e in linea con lo stile comunicativo e grafico del sito web. Il suo ruolo è fondamentale perché è nel momento in cui l’utente la legge che avviene la decisione di procedere o meno con l’acquisto.

Come fare una scheda tecnica prodotto

Ogni scheda deve contenere tutte le caratteristiche tecniche di un prodotto, come le misure o gli ingredienti, a seconda del settore. Quando necessarie, non devono mancare le istruzioni: attenzione, anche per un semplice shampoo è utile inserire qualche riga sull’utilizzo e magari qualche consiglio extra o curioso. La scheda deve mettere in luce i punti di forza e gli elementi che lo rendono unico. Evitate frase generiche e inutili: cercate, al contrario, di scendere nel dettaglio, utilizzando parole significative e legate ai sensi, ma anche chiare e concrete. Non dimenticate le recensioni: i pareri degli utenti contano più delle belle parole di chi deve vendere un prodotto.

Alcuni e-commerce scelgono una recensione particolarmente lusinghiera e la mettono in primo piano, come un virgolettato di apertura che introduce la descrizione. Un’attenzione particolare va dedicata alle immagini: devono essere professionali e di qualità, mostrare il prodotto da tutti i punti di vista, evidenziare i dettagli. Si devono poter “zoomare” ma devono anche fornire una buona visione d’insieme, meglio se contestualizzata. Una foto non basta, dieci sono troppe: trovate la giusta via di mezzo, anche in relazione alla complessità dell’oggetto in questione.  Infine, in fondo alla scheda, è utile aggiungere i link alle schede dei prodotti correlati e tutte le indicazioni pratiche sulla spedizione.

Ottimizzare le schede prodotto

Le schede tecniche devono contenere le parole chiave legate a quel determinato prodotto o brand, in modo che possano essere facilmente individuate dai motori di ricerca. In particolare, in presenza di un brand noto è sempre bene metterlo in luce. Il testo non deve mai mostrare contenuti duplicati, perché verrebbe penalizzato da Google, oltre a non valorizzare l’unicità del prodotto. Inoltre, è meglio evitare di utilizzare gli stessi contenuti, anche se originali, all’interno dello stesso sito web: se i prodotti sono simili basta trovare qualche sinonimo. Per verificarne l’efficacia, si può applicare alle varie schede tecniche un test a/b, in modo da individuare la versione preferita dal target di riferimento. A proposito di target: conoscere il proprio pubblico è fondamentale ancor prima di iniziare a comporre la scheda prodotto. Altrimenti si rischia di andare fuori strada.

Dalla descrizione alla narrazione

Le schede tecniche possono diventare delle vere e proprie storie. Certo, non bisogna esagerare né “allungare il brodo” solo per il gusto di farlo. Allo stesso tempo, limitarsi a due righe di descrizione sarebbe uno spreco. La scheda tecnica può essere utilizzata come un biglietto da visita non solo del singolo prodotto in vendita, ma anche del brand nel complesso. Le schede prodotto efficaci sono capaci di attirare l’attenzione dei potenziali clienti grazie al loro contenuto originale. Per questo, pur fornendo tutte le informazioni essenziali, in alcuni casi è meglio mostrare, piuttosto che dire. Offrire suggestioni, fare in modo che chi legge si possa immedesimare. Un’operazione di storytelling, dunque, che potrebbe essere determinante per i siti e commerce e per invitare i visitatori a curiosare anche tra altri prodotti.

Scheda prodotto esempi

Innocent drinks produce bevande naturali con tanta frutta. Questo brand si distingue per lo stile fresco e colorato, per i toni informali e frizzanti. Le schede prodotto, com’è giusto, sono quindi perfettamente in linea con questo tono e stile. Guardate nell’immagine qui sotto la descrizione dello smoothie fragola e banana per rendervene conto. Apparentemente si parla di tutt’altro: invece, è proprio lo stile del brand ad emergere. Oltre a questa divertente descrizione non mancano tutte le informazioni “classiche” e sempre necessarie, come gli ingredienti, l’apporto nutritivo e anche un focus sulla sostenibilità. Chiaramente, questo stile così particolare non si adatta ad ogni brand e ad ogni tipo di prodotto: bisogna trovare il proprio. Offre però un’idea chiara di come le schede prodotto si possano tranquillamente utilizzare come canale di comunicazione e parte fondamentale della propria strategia di digital marketing.

@Innocent Drinks