Foto LinkedIn: come scegliere lo scatto perfetto per il tuo profilo

Foto LinkedIn: come scegliere lo scatto perfetto per il tuo profilo

LinkedIn offre l’opportunità di trovare nuove opportunità di lavoro. In questo contesto, la prima impressione è importante. Ecco perché scegliere la giusta foto Linkedin può fare la differenza. Vediamo come fare e quali caratteristiche deve avere la foto perfetta

Quando ci dobbiamo presentare a una nuova persona, specialmente in ambito lavorativo, la prima impressione è importante. Lo stesso vale su LinkedIn. Il social professionale più utilizzato al mondo permette di entrare in contatto con datori di lavoro, collaboratori, dipendenti e di trovare nuove opportunità. Per questo è importante presentarsi al meglio, scegliendo una foto profilo che ci rappresenti, che parli di noi, ma che allo stesso tempo sia anche adeguata al contesto. La foto LinkedIn e la copertina LinkedIn non possono essere uguali alle foto postate su altri social network, bensì deve rispondere ai requisiti richiesti da questo social. Vediamo dunque come scegliere la foto LinkedIn e la copertina LinkedIn in modo da fare il proprio ingresso nel migliore dei modi nel mondo del lavoro.

Foto LinkedIn: perché è importante

La foto perfetta per il proprio profilo LinkedIn è quella che, al primo colpo d’occhio, permette di capire chi siete e cosa fate. Creando allo stesso tempo una immediata connessione con l’interlocutore. Pubblicare una foto inadeguata o insignificante è un’opportunità sprecata. Le immagini parlano al pari dei testi, qualche volta anche di più. Di sicuro hanno un impatto molto più potente, e suscitano una impressione difficile da cancellare o modificare.

LinkedIn è il social dedicato al lavoro, è vero, ma dietro ai profili ci sono persone che, proprio come ad un colloquio, scelgono i candidati non solo in base al curriculum, ma anche per il modo in cui si pongono. Senza vedersi di persona, l’immagine costituisce il primo momento di contatto. Dunque è importante curarlo. Quindi, per cominciare, se stavate pensando di utilizzare la stessa foto che avete su Instagram o su Facebook, anche se è una bella foto fareste meglio a ripensarci: diversificare è importante. Dimostra che sapete come comportarvi in diversi contesti.

Personal branding e social selling

La scelta della foto per il proprio profilo LinkedIn fa parte della strategia di personal branding. Si tratta, cioè, di costruire la propria immagine online, proprio come fanno le aziende. Non basta essere bravi e competenti: bisogna imparare a raccontarsi. Altrimenti, quello che facciamo non sarà visibile. La foto può essere considerata come un biglietto da visita, un modo aperto e diretto di presentarsi a possibili collaboratori e datori di lavoro. Vicina al personal branding è l’attività di social selling, ovvero l’utilizzo dei social media per intessere relazioni, trovare nuovi contatti e costruire il proprio network. Ovviamente, per farlo, è necessario “metterci la faccia”.

Come scegliere la foto LinkedIn

La foto per LinkedIn deve rispondere a determinati requisiti. Prima di tutto deve essere chiara e ben fatta, a fuoco, con una buona risoluzione e con uno sfondo adeguato. Non è necessario ricorrere a un fotografo professionista: basta un po’ di attenzione e manualità. Deve essere una foto recente e in primo piano: il volto si deve vedere chiaramente, e il fisico non è certo importante. E’ invece molto importante che la foto del profilo LinkedIn sia professionale. Ciò non significa che dobbiate vestirvi in giacca e cravatta, ma che, prima di scattare una foto, vi sistemiate adeguatamente. Un po’ come fareste per recarvi in ufficio.

Chiaramente poi questo elemento varia in base al settore in cui vi muovete o desiderate lavorare: se aspirate a un ruolo dirigenziale nel settore finanziario giacca e cravatta sono probabilmente la scelta giusta. Se volete lavorare come animatori presso una cooperativa un simile abito risulterebbe invece fuori luogo. In generale, l’attinenza con la professione è importante: un professionista della sanità che si presenta con il camice dà già un’immagine di sé attinente e seria. Sfoggiare un bel sorriso, infine, è quasi sempre una buona idea. Senza esagerare, naturalmente, ma la foto deve comunque trasmettere fiducia ed empatia.

Come scegliere l’immagine di copertina

Oltre alla foto profilo, LinkedIn offre anche l’opportunità di scegliere una  immagine di copertina. Di fatto, un’altra opportunità per raccontare chi siete, quali sono le vostre passioni, competenze o ambiti di riferimento. Certo, potreste optare per sfondi colorati o immagine grafiche, ma perché non puntare su qualcosa di più personale? La scelta va fatta accuratamente, e deve essere inerente al vostro settore professionale. Ancor più di quanto dobbiate fare per la foto profilo. Se siete sommelier una cantina o uno sfondo di botti andrà benissimo. Lavorando nell’editoria, uno scaffale di libri. Se siete grafici, una vostra creazione. E così via. Per il resto, valgono le stesse regole della foto profilo: precisione, chiarezza, buona risoluzione. Insomma: una foto professionale, curata e ben fatta.