Facebook perde appeal: i giovani amano Snapchat e Instagram

Facebook perde appeal: i giovani amano Snapchat e Instagram

Solo pochi mesi fa in molti lo avevano dato per spacciato e, a onor del vero, i segnali di lenta decadenza c’erano. Ora salta fuori che Snapchat, l’instant social amatissimo dai ragazzini (e non solo!), sta erodendo cospicue fette di aficionados a Facebook. A fargli compagnia nella sottrazione di utenti, anche Instagram che, non a caso, da Snapchat ha allegramente mutuato le idee più originali e vincenti. Read it in English.

È noto da tempo che i teenager amino in particolar modo i visual social ma a parlare chiaramente sono i numeri, al di là delle teorie psicopedagogiche. Una nuova ricerca di eMarketer, condotta in Gran Bretagna e Stati Uniti, prende in esame il quinquennio 2016-2021 per delineare l’esodo. Sotto la lente d’ingrandimento le fasce di età 12-17 anni e 18-24 anni.

Se Facebook per il secondo anno consecutivo mostra una evidente perdita di appeal tra i ragazzi, la battaglia si fa dunque sempre più aspra tra i due concorrenti Snapchat e Instagram. Entro la fine del 2017, nei due Paesi presi in esame si stima che Snapchat crescerà di circa il 20%. Ma Instagram sta registrando aumenti globali di utenti intorno al 35% e ciò evidenzia come rosicchi e si contenda i ragazzi col nemico da cui ha copiato alcune delle funzionalità chiave che lo hanno reso noto tra gli adolescenti (Facebook is losing UK and US teens to Instagram and Snapchat).

In particolare, secondo le proiezioni del report nel 2017 gli utenti mensili statunitensi di Snapchat dovrebbero crescere del 25,8% (79,2 milioni utenti/mese), con il 19,2% proprio tra gli utenti dai 18 ai 24 anni.
Gli utenti mensili statunitensi di Instagram, invece, dovrebbero crescere del 23,8% nel 2017 (85,5 milioni utenti/mese), ampliando la propria base di under 12 del 19% per cento e dei 12-17enni dell’8,8%.

Negli Stati Uniti, Snapchat supererà Instagram e Facebook per la prima volta nel 2017, arrivando ad una quota del 40,8% e conquistando la maggioranza entro il 2021.
In UK, solo quest’anno i giovani utenti di Zuckerberg diminuiranno del 2,8% (12-17 anni) e del 3,1% (18-24 anni).

Quanto al Regno Unito, per Instagram è previsto un +34,8% rispetto al 2016, che lo porterebbe a raggiungere una quota di utenti mensili di 16,7 milioni nel 2017. Per Snapchat si parla di +20,2% e un pubblico mensile di 14 milioni, pari a un quinto della popolazione (Teens favoring Snapchat and Instagram over Facebook, says eMarketer).

In tutto ciò, chi pensasse che Facebook abbia imboccato la via del declino, commetterebbe un madornale errore. Menlo Park in tutte le altre fasce d’età adulte continua a riscuotere grande successo, tant’è che quest’anno ha annunciato un guadagno sui ricavi del 45% (9,3 miliardi di dollari), complice anche l’espansione del mobile. Da non dimenticare che Facebook possiede uno dei suoi “rivali”, Instagram. Così quanto perde da una parte lo recupera (più o meno) dall’altra. Come a dire: se non puoi batterlo, acquistalo!

Voi o i vostri figli utilizzate Snapchat e/o Instagram oppure non vi piace? Che idea vi siete fatti del successo dei visual social in particolare tra i giovani? Twittate i vostri commenti @agostinellialdo.

Se ti è piaciuto questo post, leggi anchePerchè Instagram stories è una lezione importante per la digital innovation

Read this post in English