I migliori programmi per produrre podcast (audio editors)

I migliori programmi per produrre podcast (audio editors)

Quali caratteristiche deve avere un buon programma per realizzare podcast? Vediamo quali sono i migliori audio editors presenti sul web, gratuiti e a pagamento, e quali i loro elementi distintivi

I podcast sono sempre più diffusi. Rappresentano infatti un efficace strumento di storytelling e di digital marketing. Dai documentari agli approfondimenti giornalistici, da serie audio a contenuti per il marketing, si prestano a molteplici usi. Sul web esistono diversi programmi, gratuiti o a pagamento, per realizzare podcast. E nella maggior parte dei casi, non sono necessarie competenze avanzate per utilizzarli. Vediamo dunque quali sono i migliori audio editors sul mercato.

Come valutare gli audio editors

Per valutare gli audio editors bisogna tenere in considerazione alcuni elementi, partendo dalle proprie esigenze. Intanto, un buon audio editor dev’essere dotato di un set completo di controlli per le modifiche di base. Inclusa la registrazione da microfono (audio recordings), il copia e incolla e il taglio dell’audio dalla timeline. Dev’essere possibile unire due file insieme, ridimensionare un file e sovrascrivere sull’originale. Alcuni programmi, come vedremo, si prestano anche agli utenti meno esperti grazie a un’interfaccia intuitiva e ad alcuni processi guidati. Per progetti più complessi, potrebbe essere necessario un editor multitraccia in grado di supportare la registrazione da più sorgenti contemporaneamente. Anche la presenza degli effetti è un elemento da tenere in considerazione. Non solo per arricchire la traccia audio, ma anche per “ripararla” (audio restoration) o ad esempio per ridurre il rumore di fondo (noise reduction).

Il più noto tra gli audio editors: Audacity

Audacity è il programma per editing audio più utilizzato tra i free audio editing software, nonché uno dei migliori in circolazione. Si tratta di un programma open source e completamente gratuito compatibile con Windows, macOS e Linux. Audacity è facile da usare e permette di copiare, tagliare, incollare, modificare, mixare le tracce audio per comporre il proprio podcast. Include molti effetti speciali (sound effects) e, non ultimo, è dotato di una semplice interfaccia in italiano. Per iniziare ad usarlo basta scaricare il programma dal relativo sito web ed installarlo seguendo la procedura guidata.

L’interfaccia di Audacity è composta in questo modo: in alto si trovano i menu per il controllo dei file, gli effetti e altre funzioni. Sotto sono collocati i pulsanti per il controllo della riproduzione delle tracce importate e per le funzioni base di editing. Ancora più in basso si trovano i grafici su input e output audio, la regolazione del volume, i pulsanti per copiare, tagliare e incollare parti di tracce audio e lo zoom. Nella zona più in basso sono collocati i menu per la regolazione della frequenza dell’audio in Hz. Una volta conclusi, gli audio file si possono esportare in Mp3 o in altri formati.

Adobe Audition

Restiamo nella fascia degli audio editors “famosi” con Adobe Audition. Compatibile con Windows e macOS, è un programma che consente un livello di lavorazione avanzata, con tantissime funzioni e una ricca libreria di effetti (add effects). A differenza di Audacity, però, è a pagamento. Il prezzo è abbordabile. Il costo base di un piano Creative Cloud infatti è di 12,19 euro al mese. Inoltre, la prova gratuita dura un mese. Per ottenerla, basta scaricare il programma dal sito web e cliccare su “prova gratuita”. Anche in questo caso l’interfaccia è intuitiva e semplice da usare: aumenta solo il numero di funzioni. Il programma è molto potente e sfrutta al massimo la scheda audio e il processore del computer.

Oceanaudio

Ocenaudio è un audio editor gratuito a traccia singola che consente di apportare modifiche e di montare le proprie tracce. L’interfaccia è minimale e pulita, con meno pulsanti rispetto ad Audacity (che però, ricordiamolo, è multitraccia). Oltre a tutte le principali operazioni di montaggio, questo software include una serie di effetti e supporto per plug-in. Inclusa la riduzione del rumore, filtri, un equalizzatore a 31 bande, la regolazione del tempo e dell’intonazione. Uno dei vantaggi di Oceanaudio è che consente di lavorare su file anche di grandi dimensioni senza il rischio di bloccare il computer.

Acoustica Standard Edition

Un programma di editing audio a pagamento (59 dollari al mese la versione standard) ma dalle alte prestazioni. Acoustica Standard Edition è un editor audio ad alta risoluzione, con supporto per audio a 32 bit e frequenze di campionamento fino a 384 kHz. È possibile utilizzare Acoustica per l’editing a traccia singola o multitraccia, per riprodurre in loop, allungare e sfumare clip su una timeline. Gli effetti di base includono un limitatore, un equalizzatore e una suite di strumenti di ripristino dell’audio per rimuovere sibili e ronzii. Acoustica include anche il supporto per plug-in esterni. Per funzioni ancora più avanzate si può sottoscrivere l’abbonamento premium.

GarageBand

Un programma molto noto tra gli audio editors, ma disponibile solo per macOS. Realizzato da Apple, ha un’interfaccia molto intuitiva che permette di tenere sotto controllo tutti gli aspetti fondamentali. Nei Mac più recenti è già installato di default. Altrimenti, lo si può facilmente scaricare dallo store di Apple. GarageBand è dotato di tutte le funzioni essenziali per il montaggio delle tracce audio, inclusi effetti e funzioni di riduzione dei disturbi sonori. Funziona in modo fluido e si impara ad utilizzarlo molto rapidamente.

Hindenburg Journalist

Infine, un programma ideale per giornalisti e per chi realizza podcast professionali, compatibile con Windows e macOS. Un editor audio multitraccia che permette di registrare direttamente nell’app oppure di organizzare i file che registrati altrove. Si presta particolarmente bene a mettere insieme interviste o produrre podcast perché gestisce alcuni degli aspetti più tecnici della produzione automaticamente. Ad esempio, aumenta o diminuisce automaticamente il volume della traccia per conformarsi agli standard di volume comunemente utilizzati. Ha un equalizzatore automatico per migliorare le tracce vocali e per ottimizzare l’audio per la pubblicazione. Il costo è di 95 dollari.