Cos’è il Target Marketing e a cosa serve

Cos’è il Target Marketing e a cosa serve

Nel mondo del Digital Marketing il segreto del successo dipende anche e soprattutto dal Target Marketing. Perché? Scopriamolo insieme

Un punto fondamentale di tutte le campagne di Digital Marketing è quello di scoprire e conoscere le caratteristiche specifiche dei propri consumatori ideali, ovvero bisogna identificare il proprio Target.

Il Target è un gruppo di utenti o clienti con caratteristiche simili a cui viene destinato un certo prodotto, servizio o messaggio. Il termine viene usato anche per indicare gli obiettivi che un’azienda vuole raggiungere in termini di vendite, profitto, awareness.

Cos’è il Target Marketing

Target è un termine inglese che in italiano è tradotto con “bersaglio”, ma anche “scopo”. Se da una parte è l’obiettivo dell’azienda, dall’altra si sente spesso parlare di “target di riferimento” e in questo caso ci si riferisce a gruppi di consumatori a cui l’azienda si rivolge.

Il Target Marketing è la tecnica usata dalle aziende per l’individuazione dell’acquirente finale. 

La segmentazione del mercato consente alle aziende di determinare il proprio pubblico di riferimento. Grazie a questo processo un’impresa riesce a suddividere il mercato di riferimento in differenti gruppi di consumatori, con caratteristiche comuni:

  • Età
  • Sesso
  • Titolo di studio
  • Reddito
  • Interessi
  • Stile di vita
  • Abitudini
  • Luogo/area geografica
  • ecc…

In questo modo si stabilisce il Target Group. L’azienda deve poi decidere su quali di questi segmenti puntare e quali strategie sviluppare.

La definizione del target è fondamentale per stabilire gli obiettivi e le strategie di comunicazione e di marketing necessarie per raggiungerli.

L’azienda deve avere un’idea precisa del target a cui si propongono i prodotti e i servizi, in modo da sviluppare una strategia comunicativa adeguata al pubblico di riferimento e di ottimizzare la propria offerta in funzione delle loro abitudini di consumo, dei loro bisogni e anche dei loro feedback.

Una volta definito il target, l’azienda sarà capace di valutare se bisogna apportare modifiche all’offerta e alla strategia comunicativa come anche a anche di rivedere gli obiettivi e magari anche lo stesso target.

Come si definisce il Target Marketing?

Per individuare il target si può partire dal porsi alcune domande come:

  • Chi sono i clienti?
  • Che caratteristiche hanno?
  • Qual è la loro brand awareness?
  • Cosa li porta all’acquisto?
  • Quali sono i punti di forza del mio business,
  • Come sono percepiti i miei prodotti o servizi?
  • Che vantaggi offro?
  • ecc…

L’obiettivo da raggiungere è difficile, ma più è complesso maggiore sarà il guadagno per l’attività.

Per trovare il giusto Target Market non significa che il target dev’essere super specifico ma è importante che venga ristretto in piccoli segmenti in modo da ottimizzare il proprio piano marketing. Conoscere il propri cliente ideale, consente di raggiungerlo e trasformarlo in un consumatore.

Evitando l’analisi specifica non si escludono le persone che non coincidono con i parametri stabiliti nel Target Margeting, ma così facendo si rafforza il tuo marketing e si individua il gruppo di utenti più propensi ad comprare il prodotto o servizio.

Leggi anche: Digital Marketing, tutto quello che c’è da sapere

Differenze tra Target Marketing e Target Audience

Se per il Target Marketing l’obiettivo dell’azienda coincide riuscire ad attrarre più potenziali clienti possibili con un analisi non troppo specifica ma neanche troppo generica, Il Target Audience, invece, punta a scendere nel dettaglio.

Nella pubblicità il termine target viene usato riferendosi a un medium o a un veicolo pubblicitario. Con Target Audience si intende indicare quella parte dell’audience che si vuole raggiungere con una precisa comunicazione pubblicitaria

Per identificare il Target Audience può essere utile:

  • Studiare una buona strategia di marketing
  • Individuare un gruppo o un segmento di consumatori esistenti
  • Conoscere e analizzare concorrenza
  • Analizzare tutti i dati e le informazioni a disposizione
  • Conoscere i propri prodotti o servizi
  • Analizzare i dettagli sulle performance e i risultati ottenuti
  • Scoprire il Mercato Giusto

Per costruire, invece il Target Audience bisogna approfondire le caratteristiche principali che vengono suddivise in 4 macro gruppi:

  • Demografico – qui vengono raccolti i dati statistici del singolo individuo. Le informazioni demografiche aiutano a individuare il tipo di persona che potrebbe essere interessato ad acquistare i propri prodotti o servizi.
  • Geografico – qui i dati vengono segmentati in base alla posizione geografica, come può essere l’indirizzo di casa. Questi dati consentono di capire in base al luogo di provenienza del cliente quali potrebbero essere i prodotti più cercati in quella zona.
  • Psicografico – in questo gruppo si analizzano le informazioni riguardanti più gli aspetti socio-economici del singolo consumatore, classe sociale, la personalità, lo stile di vita, ecc…. Questo segmento è tra i più importanti
  • Tecnografico – in questo caso invece, i dati riguardano la tipologia di device più utilizzata dall’utente perché un determinato software può individua nel dettaglio la tua audience.

Grazie a queste informazioni si può raggiungere il proprio pubblico di riferimento in base alla tipologia di dispositivo (smartphone, tablet, desktop) e sistema operativo (Android, IOS) sul quale viene fatta una determinata ricerca.