Digital Marketing, tutto quello che c’è da sapere

Scopri cos’è il digital marketing, a cosa serve, come impararlo, che tipo di lavori offre e perché è così importante oggi per una azienda.





Cos’è e a cosa serve

Il Digital Marketing racchiude tutte le attività di marketing che sfruttano le tecnologie e i media digitali per raggiungere gli obiettivi di commercializzazione di un prodotto o di un servizio online. Per trovare nuovi clienti, infatti, si parte dalla customer journey, il “percorso” che ogni utente fa, partendo dalla conoscenza del prodotto(il punto di contatto), per arrivare all’acquisto o all’obbiettivo prefissato.
Si può fare gestendo il marketing attraverso diversi canali:

L’obiettivo più importante del Digital Marketing è raggiungere il pubblico target e indurlo ad agire secondo le nostre necessità stabilite nella strategia di marketing, aumentando il numero di acquisti(magari con una promozione online) o di contatti(lead generation), massimizzando così il ritorno sull’investimento (ROI, return on investment).


Come imparare a usare il Digital Marketing

Partendo dal presupposto che le regole del digital marketing non si apprendono solo studiando, qui trovi alcuni libri che ti possono aiutare per mettere giù le basi della tua preparazione. Ma ogni strategia deve essere adattata alle diverse aziende, e per farlo serve conoscere bene cosa fanno i competitor e gli ultimi trend digitali.

Quindi subentra l’esperienza, la formazione e il continuo aggiornamento, per non perdersi le novità che nascono ogni giorno. Per prendere confidenza con il digital marketing bisogna anche saper utilizzare i suoi strumenti e i suoi canali perché il digital marketing è composto da diverse discipline:


Web marketing

    • Search engine optimization (SEO): tutte le attività di ottimizzazione delle performance di un sito web, volte a migliorarne la visibilità e il posizionamento nei risultati organici dei motori di ricerca, soprattutto Google.
    • Search engine marketing (SEM): insieme delle attività di web marketing volte ad aumentare la rintracciabilità e la visibilità di un sito o vari canali web tramite l’uso dei motori di ricerca.
    • Content marketing: si basa sulla creazione e la condivisione di contenuti per attirare e mantenere un pubblico di riferimento sul proprio sito o social network, impostare una relazione fruttuosa e duratura e, alla fine, aumentare anche le vendite. I contenuti possono assumere diverse forme dagli articoli ai video, ai tutorial e ai webinar, per esempio.
    • Influencer marketing: esploso negli ultimi anni, è il “nipote” del marketing tramite Testimonial come si faceva negli anni ’90, ora invece passa attraverso strategie basate sull’uso di Influencer, per esempio su Tik Tok che popolano i social media e si basa sulla loro influenza più che sul mercato di riferimento complessivo. Le digital PR sono attività utili proprio per gestire le relazioni con gli influencer e i partner.


Altre discipline del Web Marketing

  • Social media marketing: è una parte del digital marketing che si occupa di generare interazione e condivisione (engagement e sharing) sui social media.
  • Email marketing: è una forma di marketing diretto che utilizza le email per campagne commerciali e messaggi pubblicitari, al fine di fidelizzare nuovi clienti o convincere gli attuali ad acquistare qualcosa.
  • Display advertising: banner e buttons, pop-up e pop-under, rich media, interstitial e superstitial, vi dicono niente? Sono spazi a pagamento all’interno di un contenuto di interesse di un utente in cui si può promuovere un servizio e/o un prodotto.
  • Marketing Automation: è l’insieme dei processi che portano a utilizzare un software che permette di automatizzare attività ripetitive di marketing permettendo di velocizzare, ottimizzare e misurare gli obiettivi di marketing.


Motori di ricerca

I motori di ricerca o “search engine” sono alla base della user experience. Alle richieste dell’utente, rispondono con una serie di risultati sotto forma di link a pagine di altri siti che contengono le risposte cercate. Ottimizzare il proprio sito per i motori di ricerca (Seo) vuol dire posizionare le proprie pagine nelle prime posizioni delle ricerche, in quanto oltre il 70% degli utenti si ferma al primo risultato.


Mobile marketing

  • SMS: i cari short message service, che rientrano nelle tecniche di marketing tradizionale.
  • APP: ovvero applicazioni mobile con cui è sempre più facile raggiungere il potenziale pubblico di riferimento anche mentre si trova in movimento.
  • Proximity marketing: è una tecnica di marketing in grande espansione che permette di creare, grazie a un servizio di geolocalizzazione, contenuti e messaggi personalizzati destinati a target in una determinata zona, inviati attraverso l’app installata sullo smartphone.


Quali sono le differenze web marketing e mobile marketing?

La differenza tra web marketing e mobile marketing sta nello strumento che viene utilizzato per veicolare il messaggio e le diverse strategie di marketing. Si può semplificare dicendo che per il web marketing si usa il pc, mentre per il mobile marketing si utilizza lo smartphone o altro dispositivo mobile, come il tablet. Va però sottolineato che le differenze tra i due canali si stanno rapidamente assottigliando.


Che tipo di lavoro offre il Digital Marketing

Sono molteplici le figure professionali richieste per operare nel marketing digitale e per mettere in atto ogni volta una vera e propria strategia di Digital Marketing (o piano di marketing se più genericamente ci muoviamo sia online che offline).
I ruoli principali sono:

  • SEO Specialist (Search Engine Optimization): responsabile dell’ottimizzazione della visibilità online. Ha l’obiettivo di scoprire le strategie con cui una pagina, o un sito, possa essere rilevato meglio dall’algoritmo dei motori di ricerca, in modo da comparire in alto nei primissimi risultati del motore di ricerca
  • Search engine marketing Specialis (SEM): è colui che si occupa di gestire le campagne pubblicitarie online, specialmente sui motori di ricerca
  • Digital Content Manager: il responsabile della creazione e della cura dei contenuti per un’azienda o un’agenzia
  • Social Media Manager: è colui che si occupa dei canali social e può spesso coincidere con la figura del responsabile della community. Può occuparsi della creazione di campagne marketing sui social media, delle digital PR e dell’analisi della social reputation


Altri lavori del Digital Marketing

Ai ruoli principali si aggiungono anche altri lavori che rientrano nel mondo del Digital Marketing:

  • Community Manager: può essere il Social Media Manager e in questo caso è specializzato nella gestione della comunità di utenti, la anima e la tiene viva
  • Digital PR: è possibile definirlo come il facilitatore delle relazioni online, l’evoluzione del normale PR. Il suo obiettivo è quello di individuare persone, gruppi e community da convertire in brand ambassador e da coinvolgere in iniziative come contest e eventi
  • Data Scientist: la persona che dà senso e organicità ai dati raccolti o di cui dispone l’azienda, riuscendo a elaborare strategie efficaci
  • Web Analyst: è colui che si occupa di monitorare il traffico che riguarda un un sito. Per esempio, il numero di visite sul sito, il tempo trascorso dai visitatori su di esso e le fonti di traffico


Nuovi ruoli del Digital Marketing

Negli ultimi anni, nelle aziende, sono poi nate figure come:

  • Chief Innovation Officer: che ha la responsabilità di presentare modelli innovativi di business per l’impresa
  • E-Reputation Manager: colui che monitora attraverso le conversazioni online, messaggi, commenti, il “sentiment” di cui gode l’azienda e sfrutta tutti gli strumenti disponibili per migliore la visibilità e l’immagine del brand aziendale
  • Digital Strategist: è la figura che si occupa di decidere e proporre le migliori strategie di marketing e comunicazione digitale tali da promuovere prodotti e brand awareness


Il digital marketing con il Coronavirus

L’epidemia da Covid-19 ha riportato all’attenzione delle aziende il Digital Marketing, spingendole a ripensare la propria strategia, prediligendo quella online. Sempre più persone si informano tramite motori di ricerca o social media. Vestiti, libri, mobili per la casa, device digitali ma anche servizi come babysitting o la ricerca dell’idraulico passano da una ricerca online.

Durante la pandemia, inoltre, gli acquisti online sono aumentati notevolmente e molte aziende hanno deciso di virare sul web il loro business, per intercettare nuovi utenti tramite l’ internet marketing.