Affiliate Marketing, i migliori programmi di affiliazione

Affiliate Marketing, i migliori programmi di affiliazione

L’affiliate marketing consente di guadagnare online promuovendo sul proprio sito web prodotti o servizi di altre aziende. Per farlo, è necessario appoggiarsi a dei programmi di affiliazione. Vediamo quali sono i più vantaggiosi

L’affiliate marketing è un buon modo per guadagnare online. Si tratta di un accordo commerciale tra un’azienda e un utente che, attraverso il proprio sito web, ne promuove le vendite. Guadagnando grazie alle commissioni. Oggi esistono numerosi programmi di affiliazione che permettono di ottenere buone percentuali di guadagno. Vediamo allora nel dettaglio come funzionano le piattaforme online di affiliazione, quali sono i migliori programmi di affiliazione, come diventare un affiliate e quali affiliazioni italiane e internazionali risultano più convenienti.

Cosa sono i programmi di affiliazione

Prima di passare in esame le principali piattaforme, vediamo di capire meglio che cos’è un programma di affiliazione. La pratica dell’affiliate marketing nasce dall’idea che, sul web, la collaborazione rappresenti sempre una via più efficace per raggiungere risultati migliori. A partire da questo principio sono nati i programmi di affiliazione, siti web che consentono di vendere online i prodotti di un’attività commerciale, guadagnando una commissione. Sviluppando un network di affiliazione, un brand può riuscire ad aumentare la propria visibilità e a raggiungere nuovi clienti.

Dall’altra parte c’è l’affiliato, ovvero colui che mette a disposizione il proprio spazio online per pubblicare, tramite un link di affiliazione, i banner pubblicitari dell’azienda. Ogni volta che un utente clicca sul banner e converte, l’affiliato ottiene una percentuale. Da ogni vendita, insomma, l’affiliato consegue un guadagno, che con il tempo può raggiungere anche una cifra molto interessante. Iscriversi a un programma di affiliazione consente di entrare a far parte di un network importante, del quale si diventa un “satellite”.

Come utilizzare i programmi di affiliazione in modo efficace

L’affiliate marketing non si può realizzare a caso: va studiato e applicato in base allo specifico contesto. Prima di tutto bisogna promuovere prodotti o servizi che abbiano a che fare con l’argomento di cui tratta il proprio blog o sito web. Deve insomma essere un’attività sensata e pertinente. In questo modo gli utenti saranno molto più propensi a cliccare sul banner perché già interessati. È inoltre opportuno selezionare prodotti di qualità provenienti da aziende o brand riconosciute ed affidabili. Infine, bisogna lavorare per aumentare il traffico verso il proprio sito web, altrimenti sarà difficile guadagnare con le affiliazioni. Per farlo, dovrete portare avanti un’accurata strategia SEO e di content marketing.

Migliori programmi di affiliazione: Amazon e AliExpress

Iniziamo ora a elencare i migliori programmi di affiliazione, partendo dall’e-commerce più famoso al mondo: Amazon. Il fatto che sia conosciuto universalmente da chiunque rende l’affiliazione facile e sicura. Così come il fatto che su Amazon si trovi praticamente qualsiasi cosa: di qualunque argomento parli il proprio blog o sito web sarà sicuramente possibile trovare un prodotto affine che interessi allo stesso pubblico. L’altra faccia della medaglia è che le percentuali di guadagno non sono altissime: raggiungono infatti al massimo il 10%. Però, in questo caso, vale la pena puntare sulla facilità di vendita e quindi sulla quantità.

AliExpress, l’Amazon cinese ,sta ottenendo grande successo grazie soprattutto ai suoi prezzi molto competitivi. Quindi, affiliarvisi può risultare molto conveniente. Si apre la prospettiva ad altri mercati e soprattutto si può puntare su percentuali più elevate, in determinati casi, rispetto a quelle di Amazon.

Builderall

Builderall è un nuovo servizio che offre a chi si occupa di digital marketing tutti gli strumenti necessari per vendere online. Ad esempio, permette di creare landing pages, organizzare attività di email marketing, grafiche, chatbot e molto altro. Questa piattaforma propone un programma di affiliazione estremamente interessante, perché  prevede il 100% di commissioni al primo acquisto e, in aggiunta, il 30% ad ogni rinnovo. Inoltre, se chi ha acquistato ha a sua volta degli affiliati, si ottiene un ulteriore 30% dei suoi guadagni. Per attivare questo programma di affiliazione è necessario acquistare i piani proposti da Builderall. Sul sito è anche possibile calcolare quali saranno i potenziali guadagni.

Fiverr

Fiverr è uno dei portali più grandi al mondo dedicati ai freelancer di qualsiasi settore. È consigliato specialmente per attività di affiliate marketing in mercati esteri in diverse lingue. Offre un programma di affiliazione che permette di guadagnare molto bene. Si può scegliere tra diverse modalità, ma la più utilizzata è  quella CPA: l’utente si iscrive e acquista un prodotto qualsiasi, con commissioni che variano da 15 a 150€ per singolo lead. Inoltre, è facile vendere perché il pubblico di riferimento include numerosissime nicchie.

SemRush e Mailsenpai

SemRush è un programma per il content marketing e per l’analisi dei siti web, tra i più completi e utilizzati dai marketer di tutti i Paesi e settori. Con un’affiliazione, il guadagno è garantito anche soltanto portando clienti gratuiti sulla piattaforma. Se invece gli utenti decideranno di passare a un piano premium entro 120 giorni dall’iscrizione, all’affiliato viene riconosciuto un bonus da 200 dollari. In questo caso la vendita è meno semplice rispetto a prodotti e mercati di massa come quelli di Amazon o di altri portali di questo genere. Tuttavia, una volta intercettato il pubblico di riferimento, i guadagni possono essere molto sostanziosi.

Mailsenpai è un’azienda italiana che opera nel settore del web marketing. Essendo italiana permette di ottenere il consenso e la fiducia di molti utenti legati al concetto di Made in Italy. E allo stesso tempo, proprio come SemRush, offre commissioni anche per la creazione di account gratuiti. I guadagni, nell’immediato, non sono molto alti, ma sul lungo periodo possono diventare interessanti.

Siteground e Themeisle

Siteground aiuta migliaia di persone a costruire il proprio sito o blog in WordPress. È un servizio molto richiesto che offre una commissione piuttosto alta, dai 40 ai 75 euro a vendita, in base al numero di clienti che si riescono a portare all’acquisto in un mese. Come gli esempi precedenti non fa leva su un mercato di massa, ma allo stesso modo risulta più remunerativo di altri siti generalisti presenti sul mercato.

Un discorso simile vale per Themeisle, una piattaforma che offre temi e plugin WordPress a prezzi moderati e per questo molto utilizzata. Il suo piano di affiliazione offre una commissione del 55% per ogni vendita generata. Quando si sceglie di puntare su queste categorie per un’affiliazione conviene, magari, combinarle, mettendo insieme come in questo esempio Siteground e Themeisle.

Bondora

Bondora è una piattaforma di p2p lending che consente di effettuare investimenti anche in assenza di specifiche competenze in ambito finanziario. È molto apprezzata da un target giovanile. La commissione di affiliazione è pari al 5% del capitale investito dall’utente nell’arco di un mese fino a un massimo di 500 euro. Inoltre gli incassi dell’affiliato, pur essendo sempre prelevabili, andranno a formare un portafoglio Bondora fruttando un tasso di interesse del 6,75% annuo.

Ninjabet

Ninjabet è un servizio online che permette di guadagnare fino a 500 euro al mese incassando i bonus offerti dai bookmaker (una tecnica chiamata Matched Betting). Anche il suo servizio di affiliazione è piuttosto conveniente, in quanto offre una commissione del 40% su ogni abbonamento premium. L’account gratuito genera un guadagno iniziale di 10 euro.

Freedome

Cambiando completamente settore, vale la pena citare Freedome, punto di riferimento per l’outdoor in Italia. Questo portale offre corsi ed attività di ogni genere nella natura e all’aria aperta e si presta perfettamente a programmi di affiliazione con travel blogger, influencer, tour operator e così via. L’affiliato può attingere gratuitamente all’intero catalogo e scegliere una o più attività o categorie da promuovere. La commissione sulle prenotazioni effettuate è pari all’8%.

Restando in tema, cogliamo l’occasione per ricordare che, nel settore viaggi, vale la pena valutare l’affiliazione anche con diversi siti come TripAdvisor, Expedia, Hotel.com, Booking.com e così via. L’elevato traffico  e utilizzo di questi portali rende facile la vendita e conveniente l’affiliazione per chi opera nel settore turistico e ha a che fare con un target interessato all’argomento viaggi.

Social network e programmi di affiliazione

Quello delle interazioni sui social network rappresenta un altro segmento di mercato molto fruttuoso. In particolare in riferimento a Instagram. Non a caso esistono dei programmi che permettono di promuovere pagine e profili social incrementando follower, like, visualizzazioni e così via. Tra le diverse piattaforme esistenti, BCUBE Agency rappresenta una delle più affidabili.  Dal sito web è possibile attivare il programma di affiliazione.

Programmi di affiliazione e mercato dell’e-Learning

Il mercato dell’e-learning si sta sviluppando notevolmente, soprattutto con la spinta che ha avuto durante la pandemia. Oggi sempre più persone scelgono di seguire corsi online e molte aziende puntano sulla formazione a distanza. Quindi, questo settore può risultare molto interessante per realizzare azioni di affiliate marketing. Tra i portali più utilizzati possiamo ricordare Udemy: il programma di affiliazione su cui si appoggia parte dal 30% di commissione su ogni corso venduto. Skillshare offre 10 dollari per ogni iscritto (non è poco considerando che i costi di iscrizione sono molto bassi), mentre LifeLearning, come Udemy, il 30%.

Programmi di affiliazione internazionali

Tra gli altri programmi di affiliazione internazionali citiamo MyLead, una piattaforma europea che offre, a livello globale, oltre 2.500 campagne suddivise in 12 categorie. Per quanto riguarda l’email marketing bisogna senz’altro ricordare AWeber, con un 30% di commissione per gli affiliati. Per citare un grande marchio, nominiamo anche Apple con iTunes, l’affiliazione ideale per chi si occupa di musica, recensioni, concerti, dai blogger ai negozi di dischi.