Come richiedere la tessera sanitaria

Come richiedere la tessera sanitaria

In farmacia, in ospedale, all’Asl, la tessera sanitaria è un documento che ogni cittadino deve avere con sé quotidianamente. Viene inviata automaticamente, ma in caso di smarrimento o altri problemi è possibile ottenere un duplicato. Ecco come richiedere la tessera sanitaria

La tessera sanitaria è un documento che fa parte della vita di tutti i giorni e che ciascuno deve possedere. Serve in moltissime circostanze: in farmacia, all’Asl, in ospedale, alle visite mediche. Essa sostituisce in tutto e per tutto il tesserino di codice fiscale. Permette di prenotare visite tramite il Sistema Sanitario Nazionale e di ottenere lo scontrino per “scaricare” le spese mediche dalle tasse. Viene spedita automaticamente ad ogni cittadino, ma in caso di furto o smarrimento si può ottenere un duplicato. Ecco come richiedere la tessera sanitaria.

Che cos’è la tessera sanitaria

La tessera sanitaria è un documento rilasciato ad ogni cittadino che ha diritto ad essere assistito dal Servizio Sanitario Nazionale. Sostituisce il precedente tesserino verde con il proprio codice fiscale. Nel 2011 è subentrata una nuova tessera sanitaria dotata di un microchip: la tessera sanitaria – Carta nazionale dei servizi (TS-CNS). Grazie alla tessera sanitaria con microchip si può accedere ai servizi online offerti dalla pubblica amministrazione. La tessera sanitaria contiene le seguenti informazioni: codice fiscale del titolare, dati anagrafici e data di scadenza. Sul retro è riportata la T.E.A.M. (Tessera Europea Assistenza Malattia)  che garantisce l’assistenza sanitaria nell’Unione Europea. La durata della tessera sanitaria è di 6 anni. Quando scade, una nuova tessera viene spedita automaticamente all’indirizzo di residenza.

Cosa serve per ottenere la tessera sanitaria

Per ottenere la tessera sanitaria è indispensabile avere un codice fiscale attribuito dall’Agenzia delle entrate ed essere iscritti all’Asl di competenza, la quale deve aver trasmesso i dati della persona al “sistema tessera sanitaria”.  In assenza di codice fiscale, ci si può rivolgere a qualsiasi ufficio dell Agenzia delle entrate con un documento di identità in corso di validità. Per l’ attribuzione del codice fiscale si può anche compilare e inviare il modello AA4/8 con allegata copia del documento d’identità tramite posta elettronica certificata, senza recarsi in ufficio. L’invio della prima tessera sanitaria ai neonati avviene in automatico con l’attribuzione del codice fiscale e l’iscrizione del bambino alla propria Asl.

Come richiedere una nuova tessera sanitaria

Come anticipato, il sistema TS provvede ad inviare automaticamente ad ogni cittadino una nuova tessera sanitaria in prossimità della scadenza. In caso di furto o smarrimento, un duplicato può essere richiesto online, tramite e-mail o di persona all’Agenzia delle entrate. Per richiedere una Tessera sanitaria senza microchip si può accedere ad un servizio che non richiede alcuna registrazione. Questo servizio consente di ottenere un duplicato della tessera indicando il codice fiscale o i dati anagrafici completi, come vedremo in seguito.

Per ottenere invece il duplicato di una tessera sanitaria con microchip (TS-CNS) è necessario accedere ad un’area riservata dei servizi telematici dell Agenzia delle entrate tramite le proprie credenziali SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale), CIE (Carta d’Identità Elettronica), CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o credenziali di Fisconline. In questo caso è sufficiente indicare la motivazione della richiesta. Volendo, infine, è anche possibile portare la documentazione presso un ufficio. Nel caso in cui ci si trovi all’estero bisogna invece rivolgersi al Consolato italiano. Il duplicato può essere chiesto solo una volta nel corso di un anno solare.

Come richiedere la tessera sanitaria senza microchip

Una volta entrati sul sito sopra indicato, si può procedere in due modi: facendo domanda per codice fiscale o per dati anagrafici. Se si procede per codice fiscale, andrà appunto inserito il proprio codice e poi precisato il motivo della richiesta, ad esempio furto o smarrimento. Si deve indicare anche il modo in cui si fa la dichiarazione dei redditi ed inserire il proprio reddito annuo. La procedura per dati anagrafici è molto simile, ma vanno inseriti il proprio nome, cognome, data e provincia di nascita e genere di appartenenza. Il duplicato verrà spedito al proprio indirizzo di residenza. Sul sito è possibile monitorare l’andamento del procedimento.

La richiesta di un duplicato in caso di furto o smarrimento della tessera sanitaria può essere effettuata anche tramite e-mail o posta certificata. Bisogna inviare ad un ufficio dell’Agenzia delle entrate il modello AA4/8 debitamente compilato e firmato (anche digitalmente), insieme alla copia di un documento di identità. Per trovare l’indirizzo email consultare la pagina del sito “indirizzi degli uffici locali”.

Come risolvere alcuni problemi con la tessera sanitaria

Se la tessera sanitaria dovesse contenere dati anagrafici errati, è possibile rivolgersi al proprio comune di residenza o ad un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle entrate, presentando un documento d’identità in corso di validità. Se la tessera è scaduta e per qualche disguido quella nuova non dovesse essere ancora arrivata, le prestazioni sanitarie sono comunque garantite. Basta presentare la ricetta rossa o quella elettronica nazionale. Dovendo recarsi all’estero, è invece bene rivolgersi alla propria Asl e chiedere un certificato sostitutivo della Tessera Europea Assicurazione Malattia.