Le migliori app per montare video

Le migliori app per montare video

Gli smartphone e i tablet con sistema operativo Android e Apple permettono di utilizzare diverse app per montare video in modo semplice e intuitivo, senza passare per il computer

Le app per montare video rappresentano una soluzione immediata e semplice da usare  per un montaggio video da fare in poco tempo, direttamente dallo smartphone o dal tablet. Oggi, infatti, le prestazioni dei moderni telefoni cellulari consentono di girare video senza particolari attrezzatura. E grazie a diverse app per editare video il montaggio può essere fatto senza scaricare i video su pc. Molte app montaggio video sono completamente gratuite nella loro versione base, mentre prevedono dei piani a pagamento se si desidera sbloccare funzionalità più avanzate. Vediamo quindi quali sono le migliori app per montare video per sistema operativo android e ios.

App per montare video gratis (e non solo) con Android

Da play store di Android è possibile scaricare numerose app per editare video di ogni genere. Vediamo quali sono le principali.

Quik

Quik è un’app per montare video in modo semplice e veloce sviluppata da GoPro. Aggiungi filtri, effetti di transizione, musica gratis e molto altro ai filmati, unendo diverse clip. Se avete una GoPro la si può integrare nell’utilizzo dell’app, altrimenti si può benissimo usare solo la telecamera del telefono. Quando si installa l’app, parte un tour introduttivo che ne spiega il funzionamento. Per sbloccare le funzioni più avanzate occorre sottoscrivere un piano di abbonamento che parte da 49,99 euro all’anno. Dopo averli editati, i video possono essere salvati e condivisi immediatamente. (Da notare che Quik è disponibile anche per Apple).

ActionDirector

Un’altra app di editing video per Android piuttosto facile da usare è ActionDirector. Anch’essa consente di tagliare, montare, aggiungere musiche ed effetti ai propri video. Da segnalare che la risoluzione Full HD a 1080p non è supportata, a meno che si acceda alla versione a pagamento (il costo è di 4,29 euro al mese). Inoltre, vedrete un watermark applicato ai video: lo si elimina accettando di guardare un video pubblicitario. Per il resto, tramite alcuni comandi molto intuitivi sarà facile realizzare un video ed esportarlo.

Adobe Premiere Rush

Un’app sviluppata da Adobe e ispirata al notissimo programma di montaggio video per pc Adobe Premiere. Le funzionalità sono numerose e avanzate, ma l’accesso gratuito è consentito solo per un numero limitato di video: se ne possono esportare tre. Dopodiché, occorre sottoscrivere l’abbonamento, che ha comunque un prezzo molto abbordabile (parte da 10,49 euro all’anno). È disponibile anche per Apple.

InShot – Editor video e foto

Questa app si presta molto bene a creare video per YouTube e Instagram. Permette infatti di aggiungere effetti e filtri, musica, bordi sfuocati, testo, sticker e molto altro. È anche possibile aggiungere una copertina personalizzata.

FilmoraGo

Questa app gratuita e molto facile da utilizzare funziona sia su Android, sia su Apple. Non prevede molte funzionalità, non ha il 4k né una multitraccia, ma proprio per questo è adatta anche a chi non è molto pratico con il montaggio video e con l’informatica. Il risultato, in ogni caso, è soddisfacente e va benissimo per video da pubblicare sui social.

App per montare video gratis (e non solo) con iPhone

La prima soluzione da provare se avete un iPhone è l’app iMovie, già integrata di default nel dispositivo. Presenta diverse funzionalità, come l’inserimento dei testi e delle colonne sonore. Inoltre, consente anche di creare dei trailer in stile hollywoodiano tramite diversi stili predefiniti. Dopo averlo avviato, per iniziare a montare un nuovo video premete il pulsante + e scegliete tra video e trailer. Attraverso la timeline potrete tagliare le clip, accostarle ed aggiungere altri elementi. Alla fine, potete salvarlo e condividerlo sui social network.

Clips

Passiamo ora ad altre app da scaricare: potete provarne diverse per vedere con quale vi trovate meglio. Clips, ad esempio, è ancora più facile di iMovie ed è più vivace e divertente. Si tratta di un’altra app sviluppata da Apple che permette di registrare filmati, scattare foto o caricare elementi dal rullino. Alle varie clip si possono aggiungere decorazioni, titoli, emoji, filtri e adesivi, nonché effetti musicali.

LumaFusion

Citiamo infine un’app che, a differenza delle altre, è a pagamento. Costa infatti 32,99 euro, ma in compenso offre funzionalità più avanzate rispetto alle precedenti. Ciò significa anche che è un po’ meno facile e immediata, ma con un po’ di pratica tutti possono imparare ad usarla, realizzando dei video dall’aspetto più professionale direttamente dallo smartphone.