Animatic: cos’è e come realizzarlo

Animatic: cos’è e come realizzarlo

L’animatic è una simulazione del processo di ripresa e montaggio di un film. Una successione di disegni, con una traccia audio, che permette di visualizzare in anteprima l’andamento delle inquadrature e il ritmo delle scene

L’ animatic, o story reel, è uno storyboard animato (animated storyboard). Lo storyboard è un insieme di disegni che illustrano le diverse inquadrature che si succederanno sul set cinematografico. L’animatic è una sequenza di storyboard con l’aggiunta di una traccia sonora temporanea. In sostanza, è un filmato che riproduce, ancora a livello di bozza, l’azione che andrà in scena. Una simulazione delle riprese e del montaggio del film, realizzata ancora prima che inizi la produzione. Una bozza che aiuta a seguire la giusta direzione.

Che cos’è lo storyboard

Per capire cos’è un animatic dobbiamo iniziare dallo storyboard.  Storyboard significa “tavola della storia”. Si tratta di una rappresentazione grafica delle inquadrature di un film (o di un fumetto) in ordine cronologico. Possiamo immaginarlo come una sceneggiatura illustrata, che permette di farsi un’idea di quanto andrà in scena. Nel cinema, gli storyboard sono composti da centinaia di disegni, uno per ogni inquadratura. Oltre a ciò che verrà rappresentato, viene di solito indicato anche il movimento della macchina da presa. Delle frecce indicano la direzione della telecamera, degli spostamenti dei personaggi o degli oggetti in scena. Talvolta si aggiungono anche delle descrizioni relative all’uso della luce, dell’atmosfera o di altre caratteristiche.

Come si realizza un animatic

L’animatic è, come anticipato, uno storyboard animato. Possiamo considerarlo come il passo successivo dello storyboard, con l’aggiunta di musica, effetti sonori e dialoghi. Un’anteprima del montaggio, in sostanza. Il filmato che si ottiene serve a visualizzare la scena e a coglierne il ritmo. Nel cinema, la realizzazione degli storyboard e degli animatic richiede tempo e risorse. Si tratta quindi di un’attività importante per la quale serve un certo budget. Viene realizzato infatti da professionisti in grado di realizzare delle tavole disegnate e di montarle. È una scelta. Alcuni registi non possono farne a meno, altri preferiscono evitarlo.

Programmi per realizzare animatic

Oggi ci sono molti programmi, a disposizione di tutti, per realizzare storyboard e animatic. Ad esempio Storyboarder. Un software che permette di disegnare le inquadrature in digitale o, se non si è dotati di una buona mano, di aprire un ambiente 3D dove inserire personaggi, elementi d’ambiente, oggetti e così via (Shot Generator). Si può scegliere poi tra diversi modelli di azione preimpostati o modificarli. Una volta realizzata l’inquadratura, la si può anche aprire e modificare in Photoshop. Infine, per realizzare l’animatic, si importa una traccia audio. Altri programmi simili sono After Effects e Animatic.