Quanto guadagna un social media manager

Quanto guadagna un social media manager

Quella del social media manager è una professione complessa e molto richiesta, che permette di guadagnare un buon stipendio, in base al livello di esperienza e al tipo di azienda

Oggi il ruolo di social media manager è sempre più richiesto. Questa figura, presente ormai nella maggior parte delle aziende, è diventata ancora più importante in seguito al Covid, che ha portato molte attività a intensificare la comunicazione e la vendita online. Lavorare come social media manager oggi è quindi più semplice di un tempo, per quanto riguarda la domanda e le offerte di lavoro.

Trovare lavoro nel campo dei social network e del social media marketing non è certo una impresa impossibile, a patto che si disponga di una buona preparazione e ci si sappia muovere per trovare i contatti giusti. Spesso ci si chiede però quanto guadagna un social media manager. Non c’è naturalmente una risposta univoca e precisa, poiché lo stipendio medio varia in base a numerosi fattori. Vediamo quali.

Leggi anche: Digital Marketing, tutto quello che c’è da sapere

Cosa fa un social media manager

Prima di tutto è bene definire qual è l’ambito di lavoro del social media manager e quali sono le sue competenze. Il social media manager o social media specialist gestisce i social network di un’azienda o di un altro soggetto, pubblico o privato (volendo, anche di una persona).

Questo significa programmare un piano editoriale che comprenda le diverse piattaforme social (Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, Twitter ecc), sviluppare contenuti originali con testi, immagini e video, moderare le community con una presenza e una interazione costante con gli utenti, monitorare i risultati per incrementare le entrate.

Il social media manager deve tenere sotto controllo molti aspetti con presenza e velocità: al lavoro al computer si affianca la presenza sul campo per realizzare dirette sulle principali pagine social. Per questo è anche utile utilizzare apposite app che semplificano il lavoro rendendolo più fluido e facile da organizzare.

La posizione di social media manager è quindi tutt’altro che banale, e non ha niente a che vedere con la pubblicazione saltuaria di un post su una pagina facebook. Occorre una visione generale, la capacità di integrare diversi media, di valorizzare il brand aziendale attraverso una comunicazione  e un tono di voce unico.

È un lavoro che richiede un’adeguata formazione professionale – vietato improvvisare – creatività, proprietà di linguaggio, inventiva, un aggiornamento costante e almeno una base di competenze grafiche e video. Considerando tutte queste skills, lo stipendio medio dovrà essere adeguato alla preparazione e all’impegno.

Social  media manager – stipendio

Dopo aver analizzato le competenze previste da questa professione, entriamo ora nel dettaglio di quale può essere per un social media manager stipendio di riferimento. Facciamo una prima distinzione tra una posizione da dipendente, con un regolare contratto di assunzione o di collaborazione da parte di una azienda, e un social media specialist freelance.

Nel primo caso, infatti, sarà l’azienda a determinare lo stipendio medio, in base ai compiti che verranno affidati allo specialista. In alcuni uffici, ad esempio, soprattutto nelle aziende più piccole, il social media manager si potrebbe occupare anche di web marketing o di ufficio stampa: in queste situazioni il conteggio cambia.

In generale, possiamo dire che un social media manager può guadagnare uno stipendio che parte dagli 800 euro e arriva anche ai 2500 euro mensili. Una forbice molto ampia, che varia non solo in base ai compiti che la persona si troverà a svolgere ma anche al livello di esperienza e di anzianità.

Per uno stage retribuito o un entry level, con un’esperienza da 0 a 1 anno, è difficile sperare di guadagnare più di 8-900 euro mensili. La cifra poi sale gradualmente in base all’esperienza accumulata negli anni, fino a raggiungere cifre importanti. Alcuni professionisti possono arrivare a chiedere anche attorno ai 3000 euro.

Dipende anche dall’azienda alla quale facciamo riferimento: è chiaro che un piccolo esercizio commerciale di paese chiederà un impegno e un risultato minore a fronte di un compenso non altissimo, mentre un’azienda strutturata, o che opera nel campo del lusso, non cercherà professionisti alle prime armi ma si orienterà su personale ai più alti livelli, offrendo uno stipendio adeguato. Se cercate offerte di lavoro in questo campo, dovrete quindi indirizzare la ricerca in base alle vostre competenze, agli anni di esperienza e agli obiettivi che desiderate porvi.

Leggi anche: Digital Transformation, tutto quello che c’è da sapere

Quanto guadagna un social media manager freelance

Se si decide di intraprendere questo percorso da freelance, offrendo quindi la propria professionalità a diversi clienti, magari specializzandosi in alcuni campi, sarà necessario farsi un’idea di quali cifre chiedere. In questo caso, oltre al livello di esperienza bisogna tenere in considerazione la quantità dei compiti si prenderanno in carico: gestire una pagina facebook richiede un impegno diverso rispetto a moderare cinque social.

Per stabilire quanto chiedere per la gestione di un social, fate attenzione a chiarire anche cosa si intende per “gestione”: quanti post alla settimana? Anche in questo caso, tra uno e cinque post c’è una bella differenza. Potremmo ipotizzare, per avere una cifra di riferimento, 300 euro al mese per la gestione di una pagina facebook con 2 post alla settimana. Attenzione: si tratta di indicazioni che possono variare notevolmente in base al committente, all’esperienza del professionista, persino in base alla città.

Un’altra possibilità è quella di farsi pagare a ore. In questo caso dovrete fare un preventivo che potrà cambiare in base alle ore effettive che impiegherete: ve ne renderete conto solo alla fine. Le tariffe orarie variano dai 10 ai 50 euro, in base alle dimensioni dell’azienda cliente e dal tipo di intervento desiderato. La media oraria per un social media manager freelance è di circa 40 euro l’ora.

Come per tutti gli impieghi freelance, il primo passo per trovare clienti è creare una pagina facebook che vi rappresenti e parli di voi. In più dovrete promuovere i vostri servizi online su tutti i social: un social media manager deve dimostrare di saper raccontare prima di tutto sé stesso tramite i social network! Controllate regolarmente anche siti web come Upwork e Freelancer, che offrono spesso posizioni per social media manager freelance. Infine, non siate timidi: un buon social media manager deve anche “sapersi vendere”! Da non dimenticare, occorre tenersi sempre aggiornati, magari frequentando dei corsi di aggiornamento e studiando le app e i nuovi strumenti utili per questo lavoro.