Blog

  • Chi sono i micro influencer e cosa fanno

    Molte aziende stanno puntando sull’influencer marketing, scegliendo per promuovere il loro brand i micro influencer italiani: personaggi con una base di fan ridotta ma molto attiva e fedele Non c’è bisogno di essere Chiara Ferragni per lavorare come influencer. Seguendo la propria passione e grazie a una buona capacità di muoversi sul web e tra i social media, molti influencer italiani emergenti sono riusciti a conquistarsi una posizione di tutto rispetto grazie a un pubblico selezionato, numericamente limitato ma molto attivo e fedele. I micro influencer sono figure sempre più richieste dalle aziende: ecco perché. Leggi anche: Influencer marketing, più trasparenza uguale più engagement Quanti follower hanno i micro influencer In termini numerici, consideriamo micro influencer tutti coloro che hanno…

  • Leggi Articolo
  • Punto vendita Walmart

    Walmart sfida Amazon: è all-in su ecommerce e GenZ

    Il colosso statunitense del retail sta mettendo in atto una strategia di marketing che punta in varie direzioni. Obiettivo unico: conquistare il commercio online. Ecco le ultime mosse. Walmart incontenibile: il gigante statunitense sembra ben intenzionato non solo a tenersi la vecchia clientela ma anche a riprendersi quella che si è “smarrita” sulla via dell’ecommerce verso altri lidi. E per farlo ha intrapreso varie azioni, alcune delle quali portano allo scontro diretto con altrettanti giganti ma del digital. Amazon in primis. Walmart sfida Amazon Per nulla intimorito dalla potenza di fuoco del rivale che si accinge ad affrontare, il re mondiale del retail – vanta 11.496 negozi e club in 27 Paesi – ha presentato un nuovo servizio. Si chiama…

  • Leggi Articolo
  • Chi è che cosa fa il Chief Innovation Officer

    L’innovazione è la chiave di volta per differenziarsi in tempi di Digital Transformation. Esiste un ruolo, ancora poco diffuso, che se ne occupa a tutto tondo: il Chief Innovation Officer. Scopriamo chi è e cosa fa. Uno degli elementi che oggi garantisce competitività a un’azienda è la capacità di rinnovarsi, di aggiornarsi, di stare al passo con i cambiamenti nel mondo del lavoro, nella società, nelle abitudini quotidiane delle persone. In una sola parola: l’innovazione. Responsabile di questo complesso ruolo è il Chief Innovation Officer. Una professione ancora poco diffusa e poco conosciuta, specialmente in Italia. Una figura manageriale che, in tempi di trasformazione digitale e di sostanziali cambiamenti anche a livello culturale, si occupa di coordinare i processi di…

  • Leggi Articolo
  • Intelligenza artificiale, cos’è e a cosa serve

    Lo sviluppo della tecnologia ha raggiunto livelli inimmaginabili fino a poco tempo fa. Uno degli ambiti più sorprendenti è quello dell’intelligenza artificiale, un mondo che apre possibilità importanti ma che allo stesso tempo dovrà essere gestito con attenzione proprio per la sua portata dirompente nella vita quotidiana e nell’intera società. Quando si parla di intelligenza artificiale si aprono mentalmente scenari futuristici. In realtà, l’intelligenza artificiale fa già parte della nostra vita: auto senza guidatori, assistenti vocali come Siri di Apple o Alexa di Google, suggerimenti per l’acquisto di prodotti e servizi in linea con in nostri gusti che appaiono sui social network, e ancora il riconoscimento del volto, lo smistamento di documenti in base al contenuto, attività automatiche di supporto…

  • Leggi Articolo
  • ragazza guarda YouTube su smartphone

    Come guadagnare con YouTube: la guida

    I video sono lo strumento di comunicazione più efficace, soprattutto quando si tratta di raggiungere un pubblico giovane. YouTube permette di guadagnare un reddito extra, anche se non si appartiene al regno delle superstar del “tubo”. Vi spiego come. Che le stelle di YouTube guadagnino milioni di dollari non è un mistero. Si tratta, però, di un gruppo ristretto di pochi eletti. Mi sembra più interessante, invece, approfondire quanto e come si possa guadagnare con questo popolarissimo canale anche senza avere un numero straordinario di iscritti. È possibile, ma ad alcune condizioni e con la consapevolezza che difficilmente si diventerà ricchi grazie alla produzione di video. Può essere, semmai, un buon modo per integrare i propri guadagni, oltre che, prioritariamente,…

  • Leggi Articolo