I migliori corsi per diventare programmatore

I migliori corsi per diventare programmatore

Per diventare programmatore oggi basta seguire, con costanza, un buon corso online. Ne esistono numerosi, diversi per livello di approfondimento e tematiche affrontate. Quasi sempre adatti anche a chi parte da zero, sono spesso gratuiti o a basso costo. Ecco i migliori corsi programmatore

Quella del programmatore è una professione oggi molto richiesta. Per diventare programmatore serve tanta passione per la tecnologia e per il mondo digitale unita alla voglia di imparare e aggiornarsi costantemente. Questo, infatti, è un settore in continuo mutamento. E’ possibile imparare a programmare anche partendo da un percorso formativo non strettamente legato all’informatica. Sicuramente, se parti da zero dovrai impegnarti seguendo corsi mirati e applicandoti per conoscere le ultime novità in materia. La buona notizia è che oggi esistono numerosi corsi online per apprendere un linguaggio di programmazione o anche più di uno. Vediamo quindi quali sono i migliori corsi programmatore attualmente disponibili sul mercato, quali sono i siti web da seguire e quali le figure professionali che ruotano attorno al mondo della programmazione.

Perché iscriversi a un corso per programmatore

Per chi è un appassionato del settore, iscriversi a un corso per programmatore è sicuramente una buona idea. Perché, a differenza di altri percorsi, quello del programmatore può essere portato avanti in autonomia anche da casa: è sufficiente una buona connessione di rete. E perché la richiesta di questa professionalità è elevata e trasversale a tutti i settori: ogni azienda ha bisogno di un bravo programmatore. Inoltre, imparare a gestire lo sviluppo web, front end e back end, è una sfida stimolante. Adatta anche a chi proviene da percorsi apparentemente lontani, ad esempio in ambito umanistico. Infine, ma non meno importante, quella del programmatore è una professione che permette di ottenere dei buoni guadagni. Ci si può proporre alle aziende come consulenti, lavorare per un’agenzia di comunicazione oppure puntare all’assunzione diretta.

Corsi programmatore: quali programmi imparare

Nella scelta di un corso per programmatore ci si può far guidare da un particolare linguaggio. Per chi inizia, è bene approcciarsi a quelli più utilizzati e più noti. Parliamo quindi di programmazione Java, Php, Html, Css, Python, solo per citare i linguaggi principali. In un secondo momento, o per chi ha già le basi, si può puntare su linguaggi di programmazione open source, che richiedono già alcune abilità informatiche, ma risultano molto versatili. Un buon web developer, in ogni caso, deve essere in grado di padroneggiare i linguaggi più famosi e almeno uno o due tra i più particolari. Da utilizzare anche per lo sviluppo, oggi indispensabile, di applicazioni web.

Oltre ai programmi, è possibile scegliere tra i corsi programmatore anche in base al tipo specifico di professionalità che questi permettono di sviluppare. Ad esempio, ci sono corsi per diventare Full Stack Developer, Angular o React Developer, Back End Developer, Data Scientist e molti altri ancora. Il consiglio è di accedere a una di queste specializzazioni dopo aver seguito un percorso di base che permetta di costruire solide conoscenze nel mondo della programmazione.

Corsi programmatore: MIT OpenCourseware

I corsi gratuiti MIT OpenCourseware per programmatore sono in lingua inglese. Tuttavia, li citiamo perché rappresentano un buon punto di riferimento nel settore. Infatti, sono organizzati da una delle più autorevoli università statunitensi in ambito tecnico e tecnologico: il Massachusetts Institute of Technology. Sul sito web dell’ente è possibile scegliere tra una vasta offerta formativa di corsi e percorsi di sviluppo, adatti anche a chi parte da zero. Tra i corsi più seguiti, c’è quello di introduzione alla programmazione con Python, il noto linguaggio di programmazione back end.

Corsi programmatore: freeCodeCamp

Questo corso è strutturato per step. Permette di partire dalle basi e di raggiungere anche i livelli più avanzati. FreeCodeCamp è un’organizzazione senza scopo di lucro che consente di studiare e di imparare in modo interattivo, interagendo con gli altri studenti. Si entra così a far parte di una comunità di persone con le quali scambiarsi suggerimenti e consigli. I corsi, totalmente gratuiti, prevedono una parte teorica seguita dall’assegnazione di casi pratici. Questo programma web offre sei diversi corsi tematici, della durata di 300 ore ciascuno. Si può partecipare tramite un normale browser, senza dover scaricare software esterni. Un’ottima opportunità per chi voglia affacciarsi a questo mondo.

Khan Academy

Anche Khan Academy è un’organizzazione senza scopo di lucro creata con il fine di offrire a chiunque una formazione di primo livello in diversi campi. Tra i tanti corsi, se ne trovano diversi, e ben fatti, dedicati alla programmazione. Il contenuto dei corsi programmazione è creato da esperti e professionisti del settore ed è sempre molto attendibile. Inoltre, ciascuno può costruire il proprio percorso e seguirlo secondo i propri tempi. Tra i corsi più particolari e interessanti ci sono quelli di disegno e animazione in Java Script, di giochi e grafica e simulazioni naturali e per la creazione di pagine web interattive.

Coursera

Coursera è una piattaforma che permette di accedere a numerosi corsi di programmazione gratuiti o a costi piuttosto bassi. Il livello qualitativo è invece molto alto, poiché la piattaforma è realizzata da docenti di Informatica dell’Università di Stanford. Le lezioni sono sempre gratuite, e permettono di acquisire un attestato di frequenza. Per ottenere un certificato ufficiale è invece necessario pagare una cifra che comunque di solito non supera i cento euro. I  corsi sono disponibili in tante lingue, compreso l’italiano.

Udemy

Udemy è una nota piattaforma di corsi online di ogni genere. Tra questi, sono presenti anche numerosi corsi programmatore. Ne esistono di molto diversi tra loro: alcuni durano poche ore, altri sono molto strutturati. La scelta dipende quindi dall’obiettivo che ci si pone. Grazie a questa piattaforma anche chi è indeciso e voglia farsi un’idea dell’argomento può imparare qualcosa senza investire troppo in termini di tempo e risorse. Per passare magari, in seguito, a un livello successivo. Dal momento che la scelta è davvero ampia, può essere utile leggere le recensioni degli altri utenti per orientarsi.

start2impact

Questo corso in italiano permette di alternare teoria e pratica e di progredire nel tempo grazie all’assistenza di personale specializzato. I partecipanti vengono infatti seguiti da tutor che verificano l’andamento del singolo percorso. La realizzazione di progetti pratici consente di creare col tempo il proprio portfolio, che risulta molto utile per presentarsi alle aziende quando si cerca un lavoro. Inoltre, la community di studenti incentiva un confronto costante tra i partecipanti e la creazione di progetti condivisi.

Read this post in English