Fintech and AI: Kasisto introduces financial chatbots

The fintech sector is looking at Artificial Intelligence with increasing interest. And this isn’t surprising. Indeed, Financial Technology has been growing exponentially: there are about 4,000 startups in the space (a conservative estimate, actually) and fintech’s value has grown from $930 million in 2008 to $12 billion in 2014. Continue reading

FinTech e AI: Kasisto introduce nuovi chatbot

La FinTech guarda all’Intelligenza Artificiale con sempre maggiore interesse. E la cosa non deve sorprendere.  Ad oggi, infatti, la crescita della cosiddetta tecnofinanza (dall’inglese Financial Technology  da cui la crasi FinTech), è esponenziale: le imprese che fanno dell’ICT un loro punto fondante sono circa 4.000 (stima calcolata per difetto) e il valore della tecnofinanza tra il 2008 e il 2014 è passato da 930 milioni di dollari a 12 miliardi di dollari (The Economist – Why Fintech Won’t Kill Banks). Continue reading

Il futuro prossimo della pubblicità passa per l’IoT

Recentemente negli Stati Uniti l’Interactive Advertising Bureau (IAB), in collaborazione con Maru VCR&C, ha condotto uno studio intervistando 1.200 consumatori sui dispositivi tecnologici collegati al web, dalle auto di ultima generazione alle Tv, dagli smartwatch agli occhiali, ossia gli oggetti smart che fanno parte dell’ecosistema dell’Internet of Things, l’Internet delle Cose. Continue reading

The future of advertising relies on the Internet of Things

The Interactive Advertising Bureau (IAB), in collaboration with Maru VCR&C, recently conducted a survey of 1,200 consumers in the United States concerning web-connected devices, from the latest generation of cars to TVs, smartwatches and glasses. In other words, smart objects connected to the ecosystem of the Internet of Things. Continue reading

L’advertising nell’èra del mobile: chi innova non perde terreno

In un mercato sempre più legato al mobile e in continua evoluzione, chi sa adeguarsi ai cambiamenti, analizzando i trend e le proiezioni e programmandosi per tempo, vince. Ciò vale soprattutto nell’ambito della comunicazione del prodotto al pubblico: eMarketer prevede che, entro il 2020, a livello globale gli acquisti via telefono rappresenteranno il 71% di tutta la spesa digitale (e il 32% di tutti i media), con una crescita anno su anno del 9,2%. Continue reading