People are media: il viaggio nel digitale in inglese e ebook

People are media: il viaggio nel digitale in inglese e ebook

Chi parla di digitale non può prescindere dal presentarsi anche in digitale. Ed ecco perché, come è ovvio che sia, dopo il successo della versione cartacea, People are media è ora disponibile sia in versione elettronica per Kindle che nell’edizione in inglese.

Di cosa tratta People are media? Del futuro. Più precisamente della forma che il futuro avrà. Non sarà una sola, ce ne saranno molteplici e tutte collegate da un comune denominatore, il digitale.

Il digitale, infatti, è ormai parte integrante delle nostre vite. E noi stessi ne siamo una componente fondamentale. Potremmo dire che noi siamo il digitale: lo sviluppiamo, lo trasformiamo, lo usiamo. Il “come” è un viaggio alla scoperta dell’oggi e del domani, dove è sufficiente un computer per costruire realtà sempre diverse ancora tutte da esplorare e scoprire.

Per comprenderlo date un’occhiata in rete: un tempo erano i giornali a dare le notizie. Oggi una news la può scrivere un ragazzino sui social, addirittura la può divulgare un blog come questo. Una volta per vendere avevi bisogno di strutture organizzate, un negozio, un banco al mercato, adesso, invece, basta afferrare un laptop, un tablet o uno smartphone e il gioco è fatto.

La verità è che, spesso, non ci rendiamo conto che, oltre ad essere cittadini digitali, siamo noi stessi il digitale, siamo i nuovi media, gli artefici e al contempo i protagonisti del nuovo mondo. E mentre ci muoviamo in questa realtà ‘altra’ che è ormai la nostra realtà quotidiana, ci lasciamo dietro delle tracce, molte tracce, una serie quasi infinita di briciole di Pollicino che compongono una gigantesca mole di dati, grazie ai quali non siamo più solo individui privati ma diveniamo anche esseri “pubblici”, acquirenti e merci allo stesso tempo.

Insieme a Silvio Meazza, fondatore di MC& Saatchi, abbiamo voluto intraprendere un viaggio alla volta dei cambiamenti in divenire, per analizzare i principali strumenti che le nuove tecnologie ci hanno messo a disposizione – dagli acquisti online alle chat, dai social media al marketing – con l’obiettivo di scoprire in che modo hanno rivoluzionato le nostre esistenza e come le plasmeranno e rivoluzioneranno nei prossimi anni.

Ogni capitolo che abbiamo scritto è diviso in parti uguali: come noi stessi siamo stati modificati dalla società dell’informazione digitale, come le aziende sono cambiate sotto la spinta dei nuovi strumenti, come dovremo cambiare ancora per seguire le nuove mode e le nuove tecnologie, cosa le aziende possono fare per sfruttare ancora di più queste tecnologie e non rischiare di essere spazzate vie. Nel farlo abbiamo scoperto tante cose e illuminato aspetti spesso bui che spesso sfuggono ai più.

Attenzione però: “People are media” non è un manuale riservato agli addetti ai lavori.  È un aiuto a guardare con altri occhi ciò che ci circonda per essere in grado di affrontarlo. Perché il futuro è futuro ma è già presente: inutile combatterlo, meglio saperlo gestire.

Acquista il libro cliccando qui e dimmi cosa ne pensi twittando a @agostinellialdo

Read this post in English